/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2020, 19:03

Il centro antiviolenza L'Orecchio di Venere ha affittato un alloggio per dare accoglienza alle donne ai tempi del Covid

Durante l'emergenza sanitaria il centro ha mantenuto attivi anche due posti letto segreti per le donne vittime di violenza

Elisa Chechile

Elisa Chechile

Come funzionano i servizi per le vittime di violenza al tempo del Coronavirus?

Inizia questa settimana il viaggio di SOS donna nelle strutture pubbliche astigiane per far comprendere come i servizi continuino a lavorare, al tempo del Coronavirus, per assicurare alle donne risposte immediate, all'altezza delle aspettative e dei bisogni, per sostenerle nel percorso di assistenza e uscita dalla violenza.

La prima intervista, strutturata su cinque domande, è con Elisa Chechile, alla guida del Centro provinciale antiviolenza L'Orecchio di Venere, ed è disponibile cliccando QUI

Durante l'emergenza sanitaria il servizio, oltre a tenere attivi due posti letto segreti (in funzione giorno e notte, compresi i festivi), ha affittato un alloggio per dare accoglienza immediata alle donne, da sole o con figli minori.

Il Centro, che mantiene attivo nelle 24 ore il numero telefonico di emergenza 366.9287198, è collegato al 1522, numero nazionale gratuito antiviolenza e stalking.

Le interviste, a cura di Laura Nosenzo, costituiscono uno degli interventi contenuti nella seconda edizione del progetto SOS donna, ideato dall'Associazione culturale Agar e promosso, tra gli altri, dal Consiglio regionale attraverso la Consulta delle Elette.

Sul sito web sos-donna.it si possono consultare i numeri di telefono utili per mettersi in contatto con i vari servizi e conoscere i loro orari di apertura.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium