/ Solidarietà

Solidarietà | 28 maggio 2020, 12:56

Nuova vita per una trentina di bici, rimesse a nuovo per regalarle ai ragazzi in difficoltà

Giancarlo Moro, titolare della “Cicli Piemontesina”, le ha risistemate nel corso del lockdown per destinarle al progetto “Dona bici”

Nuova vita per una trentina di bici, rimesse a nuovo per regalarle ai ragazzi in difficoltà

C’è chi, negli infiniti giorni del lockdown, ha impegnato il tempo cucinando, leggendo, dedicandosi a visioni intensive di serie tv o altre attività casalinghe. E chi – come nel caso di Giancarlo Moro, proprietario del negozio di biciclette “Cicli Piemontesina” di corso Torino 9 – si è dedicato con pazienza e impegno ad aggiustare biciclettine usate. Rimettendole a nuovo cambiando copertoni, freni, camere d’aria… in sostanza rimettendole a nuovo.

Con la finalità di regalarle, per tramite del Dono del Volo che ha fatto da ponte, al Comune di Asti e al progetto “Dona bici” che ora le destinerà ai ragazzini che altrimenti sarebbero stati impossibilitati ad averla. Le bici rimesse a nuovo si andranno quindi ad aggiungere alle altre biciclette donate dai cittadini astigiani alla Banca del Dono e che vengono distribuite regolarmente su segnalazione dei Servizi Sociali.

Un gesto generoso che l’Amministrazione astigiana, nelle persone del sindaco Maurizio Rasero e dell’assessore ai Servizi Sociali Mariangela Cotto, ha voluto rimarcare recandosi presso il negozio di corso Torino per ringraziare personalmente e pubblicamente Moro per l’impegno e la generosità. “ Il riciclo dà una nuova vita alla bicicletta che sarebbe finita nei ferri vecchi e dà la possibilità di una vita più sana e divertente per chi la riceve”, hanno affermato Rasero e Cotto nell’occasione.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium