/ Attualità

Attualità | 04 giugno 2020, 10:34

Con SOS Donna, i servizi per le donne al tempo del Covid-19

Lo spazio di questa settimana è del centro antibullismo "Mani colorate"

Con SOS Donna, i servizi per le donne al tempo del Covid-19

Lavorano da undici anni accanto alle giovani vittime di bullismo e cyberbullismo, ma in questi mesi di epidemia sanitaria da Covid-19 ai volontari di Mani Colorate sono arrivate richieste di aiuto soprattutto dalle donne. E il problema dei maltrattamenti familiari, acuito dalle restrizioni imposte dal lockdown, è emerso in tutta la sua urgenza.

Il viaggio di SOS donna sul funzionamento dei servizi per le donne al tempo del Coronavirus tocca questa settimana l'Associazione diretta da Piero Baldovino. Ci si aspettava di parlare delle ragazze vittime dei bulli, ma il racconto ha portato a galla altri disagi. Anche questa terza intervista, pubblicata sul sito web sos-donna.it dopo quelle sul Centro antiviolenza L'Orecchio di Venere e la Questura, è a cura di Laura Nosenzo.

A chi cerca aiuto, i volontari assicurano tre colloqui telefonici gratuiti con la psicologa o la counselor al numero 334.2569746 (si può chiamare dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 12).

IN CENTRO RIAPRE IL 9 GIUGNO

Dal 9 giugno la sede del Centro Mani Colorate, chiusa dall'inizio di marzo per l'emergenza sanitaria, tornerà a funzionare in via Aliberti 5 ogni martedì e sabato (dalle 9 alle 12) mentre il numero di telefono 334.2569746 sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Sul sito di SOS donna, progetto ideato dall'Associazione culturale Agar che vede lavorare in rete i servizi del territorio e ha il sostegno del Consiglio regionale attraverso la Consulta delle Elette, sono disponibili i numeri di telefono e gli orari delle strutture che operano a supporto delle vittime di violenza.

QUI L'INTERVISTA COMPLETA

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium