/ Attualità

Attualità | 27 giugno 2020, 14:34

Nell'anniversario dei moti di Stonewall, l'Asti Pride prepara nuove iniziative [VIDEO]

Il 30 giugno alle 18.30 sulla pagina facebook, alcune novità per ricordare "da dove veniamo" e "dove siamo diretti".

Asti pride 2019

Asti pride 2019

L'anno scorso il 6 luglio Asti accolse il suo primo Pride. Un tripudio di colori, di concetti, di allegria e unione percorsero la città.

In questo 2020 funestato dalla pandemia mondiale, non sarà possibile tornare a vivere il Pride nelle strade, tutti uniti sotto il cappello della lotta alla diversità, ma martedì 30 giugno alle 18.30, sulla pagina facebook di Asti Pride , in videoconferenza, saranno rese note tutte le iniziative che l'Associazione Asti Pride ha in serbo per ricordare al meglio "da dove veniamo" e "dove siamo diretti".

I MOTI DI STONEWALL

 Nella notte tra il 28 e il 29 giugno 1969 la polizia di New York faceva irruzione allo Stonewall Inn, un locale nel Greenwich Village, noto per essere frequentato dalla comunità LGBT+.

Non era uno scenario insolito, poiché era frequente che la polizia facesse irruzione e arrestasse chiunque non vestisse almeno tre capi di abbigliamento “appropriati” al proprio genere biologico. Eppure, quella notte gli avventori del locale resistettero, dando origine a diversi giorni di ribellioni e sollevazioni, che passeranno alla storia come i moti di Stonewall e diedero vita ai Pride come li conosciamo oggi.

L'ACCOGLIENZA DEL SINDACO RASERO AL PRIDE 2019

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium