/ Attualità

Attualità | 04 luglio 2020, 15:18

A Refrancore per il 2020 sarà l'A.S.D. Don Bosco a gestire l'impianto sportivo Falcone Borsellino

L'amministrazione pensa a progetti per i giovani e sta lavorando al miglioramento impiantistico ed efficientamento energetico degli spogliatoi

A Refrancore per il 2020 sarà l'A.S.D. Don Bosco a gestire l'impianto sportivo Falcone Borsellino

L'A.S.D. Don Bosco Asti, gestirà per il 2020 l'impianto sportivo Falcone Borsellino di Refrancore.

A maggio il Comune di Refancore ha avviato procedura di indagine di mercato, finalizzata alla raccolta di manifestazioni di interesse, da parte di associazioni sportive, per la gestione dell'impianto di Via Asti 81, essendo in scadenza entro il 30 giugno, la convenzione in corso.

Come lo scorso anno, quindi anche per il 2020 tale procedura è stata avviata.

Nel 2019, non erano pervenute manifestazioni di interesse, tuttavia dopo la scadenza del bando, la neonata A.S.D. Refrancore, aveva manifestato disponibilità nella gestione e si è così proceduto a stipulare la convenzione, in scadenza il 30 giugno.

Per il 2020 il Comune ha avviato la stessa procedura con la richiesta di manifestazioni di interesse volte a promuovere attività sportive con caratteristiche e finalità sociali, inclusive, con particolare attenzione alla valorizzazione dei ragazzi e del rapporto con lo sport, è stata sottolineata anche l'importanza di proporre progetti orientati a diversi tipi di discipline sportive.

Il bando spiegava inoltre, che fossero a carico del gestore la volturazione delle utenze, come richiesto anche nel precedente bando, ma non realizzato ne la corresponsione di un canone annuale, prassi applicata in varie realtà.

LA CONVENZIONE DURERÀ TRE ANNI

L'Amministrazione comunale, valutando utile dare tempo per far maturare al meglio tali progetti, ha ritenuto opportuno proporre una convenzione della durata pari a tre anni, per dare il necessario arco temporale a progetti con tali caratteristiche di essere avviati e sviluppati al meglio.

Riconfermato il contributo da parte del Comune, che continuando a farsi carico delle spese di utilizzo dell'impianto da parte della scuola, elargisce anche contributi, per progetti rivolti ai giovani e alla comunità.

L'indagine di mercato è stata suddivisa in due fasi, una prima entro la quale le associazioni sportive, dopo aver visionato le condizioni del bando, potevano semplicemente dichiarare la loro manifestazione di interesse; in seguito una seconda fase, qualora avessero voluto procedere, presentando un progetto di attività in linea con quanto richiesto.

Alla scadenza delle due fasi ha presentato manifestazione di interesse una sola associazione sportiva, le buste sono poi state aperte e valutate, da un punto di vista tecnico amministrativo ed economico da una commissione costituita da tecnici ed esperti esterni del settore sortivo; il progetto presentato è stato valutato pertinente, consono ed in linea con quanto richiesto.

UN IMPEGNO CHE GUARDA AL FUTURO

"Come amministrazione - spiega la sindaca Roberta Volpato - siamo quindi lieti e ringraziamo coloro che hanno manifestato interesse e volontà nell'impegnarsi attivamente per il territorio e per la comunità, benvenuti quindi A.S.D. Don Bosco Asti – Refrancore".

"L'impegno dell'Amministrazione comunale guarda al presente e al futuro, ponendo attenzione agli obiettivi amministrativi individuati come mission del proprio mandato e - nonostante il duro momento di crisi dovuto alla pandemia - sta lavorando alla realizzazione di un progetto volto al miglioramento impiantistico e all'efficientamento energetico del blocco degli spogliatoi.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium