/ Cronaca

Cronaca | 05 luglio 2020, 11:08

Polizia e Carabinieri interrompono un rave party a San Martino Alfieri

Organizzato in un'area boschiva nei pressi del Tanaro, vi stavano prendendo parte circa 400 persone, in corso di identificazione

In questa e nelle foto successive alcuni dei graffiti tracciati sui muri

In questa e nelle foto successive alcuni dei graffiti tracciati sui muri

In questi minuti agenti della Questura di Asti, Ente preposto a coordinare l'attività, e carabinieri della Stazione di San Damiano sono impegnati nell’identificazione dei circa 400 partecipanti a un rave party in atto dalla tarda serata di ieri in località Tanarella, un’area boschiva difficilmente raggiungibile sita nel territorio di San Martino Alfieri.

Come documentato dalle immagini, i partecipanti alla festa improvvisata hanno anche imbrattato con vari graffiti i muri di un'abitazione che affaccia sulla strada percorsa per raggiungere l'area, oltre naturalmente ad aver 'movimentato' la notte dei residenti della zona, che hanno chiamato le forze dell'ordine, con musica ad altissimo volume.

Per il momento non si registrano particolari criticità, ma naturalmente la festa – non autorizzata, a maggior ragione in considerazione delle limitazioni e dei divieti connessi il coronavirus – è stata bruscamente interrotta e non riprenderà.

Non appena identificati tutti i partecipanti, rimarrà da chiarire l’ente proprietario del terreno e verificare se vi siano gli estremi per denunce per invasione di terreni, ai sensi dell’articolo 633 del Codice di procedura penale.

Gabriele Massaro

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium