/ Cronaca

Cronaca | 04 agosto 2020, 12:57

Clandestino domiciliato ad Asti arrestato a Collegno per maltrattamenti a danno della ex: voleva costringerla a tornare insieme

E’ finito in manette un 21enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale, la cui furia è stata bloccata dall'intervento dei carabinieri

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Pur di raggiungere la sua ex e sfogare la sua violenza ha addirittura sfondato la porta. E' successo a Collegno dove un 21enne di origine marocchina, abitante ad Asti e irregolare sul territorio nazionale, è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti nei confronti di una ragazza.

Ancora un caso di violenza contro le donne, dunque, anche se fortunatamente questa volta non si è arrivati alla tragedia. Ma il quadro che si va componendo - episodio dopo episodio - si fa sempre più preoccupante. 

A dare l'allarme sono stati i vicini, che hanno sentito i rumori e le urla e hanno chiamato i carabinieri. In base alle prime ricostruzioni, l'uomo voleva convincere la ex a tornare insieme.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium