/ Attualità

Attualità | 15 settembre 2020, 11:15

“Refrancore e la Via Fulvia” aderiscono al progetto della Provincia di Asti

Giovani amministratori comunali della provincia di Asti partecipano al progetto di formazione dal titolo “Decido io!”, vinto dalla Provincia di Asti e finanziato dalla Regione Piemonte

“Refrancore e la Via Fulvia” aderiscono al progetto della Provincia di Asti

A Refrancore giovani amministratori comunali della provincia di Asti partecipano al progetto di formazione dal titolo “Decido io!”, vinto dalla Provincia di Asti e finanziato dalla Regione Piemonte.

È nata così l’idea, per far conoscere e lavorare insieme gli amministratori per la condivisione di progetti in rete, la proposta di un concorso riservato agli iscritti del corso, per promuovere le bellezze e le caratteristiche del proprio Comune attraverso un viaggio studio/escursione, valorizzando così il territorio astigiano.

I migliori tre elaborati, scelti dal direttore dell’Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero Mauro Carbone, sono stati realizzati con un viaggio studio presso i Comuni vincitori.

Questo è il secondo viaggio realizzato a Refrancore e nei comuni dell’Unione “Via Fulvia”con visita al museo della bicicletta a Cerro Tanaro, in cui è presente la collezione di biciclette storiche, macchinari e accessori legati alla produzione di biciclette ad opera di Guido Saracco detto "Sarachet" che aveva la sua azienda artigianale in Asti.

A seguire l’ex sindaco di Refrancore Mario Mortara ha presentato, con degustazione, il prodotto tipico di Refrancore, il famoso biscotto “Finocchino” e nel pomeriggio, a Castello di Annone presso le ex cantine Ochetti sul lungo Tanaro, si è tenuta la lezione del Direttore dell’Ente Turismo Langhe, Monferrato e Roero Mauro Carbone dal titolo: “Come si favorisce l’evoluzione da prodotto tipico a prodotto turistico” molto seguita dai partecipanti e dai produttori della zona”.

Ringrazio gli amministratori, di cui sindaci, assessori e consiglieri –sottolinea il presidente della Provincia di Asti Paolo Lanfranco per aver contribuito alla riuscita del progetto, realizzato con la collaborazione di ANCI Piemonte. Riteniamo utile questo percorso di formazione – continua Lanfranco - che vede coinvolta la giovane generazione a cui è e sarà affidata l’amministrazione futura del territorio”.

Il progetto,– aggiunge infine il consigliere provinciale Marco Lovisolo - proseguirà con il viaggio studio a San Damiano/Cisterna e l’Unione di Comuni “Terre di Vini e di tartufi” in programma per il 17 settembre. E’ stata una reciproca formazione che ha permesso una conoscenza più diretta di tutti coloro che si occupano di territorio.”

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium