/ Attualità

Attualità | 30 ottobre 2020, 19:11

Asti, modifiche alle celebrazioni di Ognissanti, non saranno celebrate le messe al cimitero

Il vescovo Prastaro: "In molti dei nostri cimiteri non celebreremo 'la messa dei morti' come sempre si è fatto. È un segno di prudente rispetto della vita in questo tempo di epidemia”.

Asti, modifiche alle celebrazioni di Ognissanti, non saranno celebrate le messe al cimitero

 Anche le celebrazioni di Tutti Santi subiscono modifiche a causa delle disposizioni del nuovo Dpcm del Governo Conte per contrastare la diffusione del civid 19.

A spiegare i cambiamenti il vescovo, Marco Prastaro."Quest’anno in molti dei nostri cimiteri non celebreremo 'la messa dei morti' come sempre si è fatto. E’ un segno di prudente rispetto della vita in questo tempo di epidemia”.

In particolare ad Asti domenica 1° novembre non sarò celebrata la messa al cimitero. I defunti saranno ricordati nelle messe celebrate nelle chiese cittadine.

Lunedì 2 novembre, invece, alle 10 partendo dalla cappella, il vescovo Marco con altri sacerdoti farà un momento di preghiera e benedirà le tombe nei diversi campi del cimitero urbano.

Negli altri paesi della Diocesi la celebrazione al cimitero potrà essere organizzata o sospesa a seconda delle situazioni.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium