/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 17 novembre 2020, 11:10

Prende il via per le scuole, l'iniziativa "Alfieri, un messaggio Elementare" per combattere violenza e bullismo

L'iniziativa della Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, si terrà attraverso due eventi web il 24 e 25 novembre dalle 11 alle 14

Prende il via per le scuole, l'iniziativa "Alfieri, un messaggio Elementare" per combattere violenza e bullismo

Anche quest’anno, nonostante l'emergenza Covid e le tante difficoltà, prende il via l’iniziativa “Alfieri, un messaggio Elementare”, spettacoli-incontro rivolti alle scuole elementari di Asti, ideati per combattere la violenza sulle donne, il bullismo e altre forme di arroganza, attraverso l’esempio che emerge dalle pagine del più grande poeta del Piemonte.

L’iniziativa, realizzata dalla Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e della Fondazione CRT, è sostenuta dal Consiglio Regionale del Piemonte e dalla Città di Asti - Assessorato alla Cultura, con la collaborazione della Fondazione Asti Musei e della Fondazione Centro di Studi Alfieriani di Asti.

Da anni la Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro si impegna nell’attività di creare occasioni di crescita culturale e sociale per i giovani; tra le molte iniziative proposte dal 2015 ad oggi, ricordiamo spettacoli per le scuole, seminari, avviamento dei giovani al lavoro, sostegno a produzioni teatrali di giovani artisti, incontri presso gli istituti scolastici.

Spicca in particolare la bellissima esperienza vissuta nel 2017 in collaborazione con la Scuola Elementare di Serravalle d’Asti: in quell’occasione si è attivata una sinergia che ha permesso al cast dello spettacolo Ottavia e Nerone di svolgere alcune prove dello spettacolo, che avrebbe poi debuttato il 16 gennaio 2018 al Teatro Alfieri di Asti, proprio all’interno della palestra scolastica, alla presenza degli alunni. Il progetto è decollato in fretta: i bambini hanno interagito con gli attori e preso confidenza con costumi e oggetti di scena, sono stati coinvolti attivamente nelle fasi creative e hanno realizzato, nel corso di un laboratorio guidato dai maestri, uno degli oggetti principali dello spettacolo, la maschera di Nerone.

La cosa più interessante però è stata vedere come i giovanissimi ragazzi si siano appropriati delle scene che vedevano in prova, ripetendole e facendole evolvere autonomamente, sempre guidati dai maestri, caratterizzando i personaggi e dando vita ad un linguaggio libero e consapevole delle caratteristiche dei personaggi stessi. In modo organico quindi, gli alunni hanno compreso il messaggio attualissimo che si cela dietro le apparenti asperità del verso alfieriano, traendone insegnamento attivo, perché frutto di un’attività teatrale, di un’esperienza che li ha visti protagonisti e protetti dal filtro drammatico. Nel 2019 “Alfieri, un messaggio Elementare” ha raggiunto nuovamente la Scuola Elementare di Serravalle d’Asti e le scuole di Villanova d’Asti e Baracca di Asti.

Il momento che stiamo vivendo è molto difficile e tra chiusure territoriali, limitazioni lavorative e didattiche anche l’offerta culturale, in questo caso rivolta ai bambini, rischia di diventare sempre più rarefatta; a tale proposito la Fondazione Gabriele Accomazzo ha deciso di proseguire nella sua annuale progettualità implementandola con nuove iniziative on line in grado di raggiungere gli studenti nelle scuole e quelli confinati a casa. “Alfieri, un messaggio Elementare”, che quest’anno si basa sulla vita di Alfieri affrescandone alcuni tra i personaggi e i fatti più importanti, raggiungerà tutti gli scolari attraverso due eventi web che avranno luogo esclusivamente nei giorni 24 e 25 novembre dalle 11 alle 14. Scrivendo una email all’indirizzo linkalfierionline@gabrieleaccomazzo.it sarà possibile ottenere un link con il quale si potrà assistere online agli spettacoli/lezione, i quali saranno realizzati a Palazzo Ottolenghi.

Sarà ulteriormente possibile fruire dei due eventi, grazie alla collaborazione con il Comune di Asti, collegandosi negli stessi giorni alle stesse ore con il profilo Facebook di Teatro Alfieri all’indirizzo www.facebook.com/teatroalfieriasti . Questa iniziativa di divulgazione culturale, propedeutica alla fruizione dello spettacolo/lezione completo per le scuole per la drammaturgia di Carla Forno “Una vita da romanzo, Vittorio Alfieri fra sogno e verità”, che sarà rappresentato online a dicembre dal Teatro Alfieri all’interno dell’iniziativa “Buon Natale, Vittorio! II edizione” con le modalità e nei termini permessi dalle iniziative governative a contrasto del virus Covid 19, è inserita nel progetto Vittorio Alfieri e l’Attore 2020, La regia è di Marco Viecca, gli attori sono: Daniela Placci, Rossana Peraccio (Seminario e Concorso Gabriele Accomazzo 2015), Aisling Lenti (Seminario e Concorso Gabriele Accomazzo 2020), Claudio Errico (Seminario e Concorso Gabriele Accomazzo 2020), Diego Coscia (Seminario e Concorso Gabriele Accomazzo 2017) e lo stesso Marco Viecca.

Il progetto Vittorio Alfieri e l’Attore 2020 del quale “Alfieri, un messaggio Elementare” fa parte, è realizzato grazie a: Consiglio Regionale del Piemonte Città di Asti, Assessorato alla Cultura, con il contributo di: Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Cantine Sociali Terre dei Santi di Castelnuovo Don Bosco e San Damiano d’Asti, Parco Commerciale Magnone di Castelnuovo Don Bosco, Lions Club di Castelnuovo Don Bosco, Albergo bar ristorante La Ciocca di Castelnuovo Don Bosco, con la collaborazione di Fondazione Asti Musei e Fondazione Centro di Studi Alfieriani di Asti.

Info: www.gabrieleaccomazzo.it

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium