/ Attualità

Attualità | 20 novembre 2020, 16:30

"Perché un giorno solo non basta": Anche ad Asti, Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Non solo il 25 novembre, ma tante iniziative online per scuole e cittadinanza

"Perché un giorno solo non basta": Anche ad Asti, Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Anche quest’anno l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Asti, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, promuove una serie di iniziative concordate unitamente al Tavolo di lavoro delle Pari Opportunità, a cui partecipano Enti e Associazioni del territorio astigiano.

Il 25 novembre “Il coraggio di parlare: Oltre i dati, le storie", realizzazione di interviste finalizzate alla sensibilizzazione al grave fenomeno della violenza di cui sono vittime le donne. Il contributo realizzato verrà pubblicato sui siti web istituzionali www.astigov.it, www.sos-donna.it.

Il filmato vedrà brevi interventi istituzionali e interviste agli operatori in prima linea nel contrasto alla violenza sulle donne quali la Polizia di Stato e l'Arma dei Carabinieri e il Centro Antiviolenza L’Orecchio di Venere -CRI.

"Il risultato di una profonda sinergia - spiegano dal Comune - che ha visto la realizzazione del calendario “Perché un giorno solo non basta”, che raccoglie una serie di appuntamenti online che metteranno la donna al centro, proponendo, in modi e con percorsi diversi, occasioni di riflessione e di discussione sul tema della violenza contro le donne.

"Il momento di difficoltà che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria in corso, dove la condivisione quotidiana degli spazi abitativi e la libertà di circolazione limitata aggravano i rischi e le problematiche di donne e bambini in situazioni di pericolo, si è voluto creare un contenitore di iniziative con i contributi di tutti, per sottolineare che l’attenzione a questi temi tanto importanti resta alta".

Le iniziative sono dedicate alla cittadinanza, con un occhio di riguardo anche alle scuole secondarie di secondo grado della città.

I contributi alla realizzazione del calendario, tutti online, sono maggiormente fruibili anche da casa, attraverso l’utilizzo delle principali piattaforme social e siti internet degli Enti e delle Associazioni partecipanti.

Il sindaco Maurizio Rasero e l’Assessore alle Pari Opportunità Elisa Pietragalla invitano la popolazione a partecipare agli eventi online, scegliendo una delle tante opportunità e proposte e seguendole comodamente dalle proprie abitazioni, per essere partecipi del lavoro portato avanti da tante Associazioni ed Enti sul territorio e aumentare la consapevolezza della complessità di un fenomeno tanto attuale.

Tutti gli eventi in allegato.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium