/ Attualità

Attualità | 28 novembre 2020, 08:15

Ritirati i ciucci Air 55 6m per pericolo soffocamento. Classificati da Rapex come “prodotto pericoloso”

Coinvolto il mercato italiano e negozi online come Amazon

Ritirati i ciucci Air 55 6m per pericolo soffocamento. Classificati da Rapex come “prodotto pericoloso”

Diramato da Rapex, il sistema di allerta rapido per i prodotti non alimentari, un avviso di richiamo relativo a ciucci per neonati con supporto rigido in plastica venduti con il marchio NUVITA.

Un provvedimento adottato in seguito alla segnalazione del nostro Ministero per la Salute e la Politica dei Consumatori. Il rischio sarebbe quello si soffocamento dovuto alla rottura della tettarella, che RAPEX specifica potrebbe verificarsi “facilmente”. Come si legge alla segnalazione "A12 / 01619/20" del 27 novembre, Rapex, ha messo l’avviso in evidenza sul proprio sito. Nello specifico si tratta di un articolo rientrante tra i prodotti per puericultura e attrezzature per bambini denominato “Succhietto Air 55 6m + Glow in the dark” a marchio NUVITA numero di modello  7083 codice a barre:5350555000686.

Qui spiega che la “tettarella del succhietto può rompersi facilmente generando piccole parti taglienti.Un bambino piccolo può metterli in bocca e soffocarsi o rimanere ferito. Inoltre, le istruzioni per l'uso in italiano non contengono alcune indicazioni e avvertenze. Il prodotto non è conforme alla pertinente norma europea EN 1400.” Nel dettaglio la natura del pericolo è il “soffocamento”, infatti in seguito alle analisi il giocattolo non ha “resistito alle prove meccaniche e fisiche”.

Il ciuccio è stato classificato come “prodotto pericoloso” e il “rischio serio”, per cui  la notifica è  stata collocata nella categoria “Allarme per i consumatori” sul sito ufficiale del Rapex. 

I ciucci riguardano sia quelli per bimbi dai 0 ai 6 mesi, che quelli per piccoli dai 18 mesi in su, venduti anche dai negozi online come Amazon.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium