/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 18 dicembre 2020, 19:26

Rassegnate le dimissioni del presidente della Fondazione Centro Studi Alfieriani, Valter Boggione

Il presidente era stato sfiduciato circa un mese fa dal Cda

Valter Boggione

Valter Boggione

Poco meno di un mese dopo la sfiducia del Cda della Fondazione Centro Studi Alfieriani, si è ufficialmente dimesso il suo presidente Valter Boggione.

Una vicenda che aveva sollevato diverse polemiche, dopo l’ipotesi di scioglimento a seguito di un bilancio in rosso e in tanti si erano spesi per cercare di salvare una situazione che sembrava prossima alla chiusura.

L'assessore alla Cultura Gianfranco Imerito, a proposito della sfiducia si era espresso con decisione: "Il consiglio in blocco ha chiesto le dimissioni del presidente e abbiamo votato una mozione di sfiducia. Il presidente nell'ultimo anno si è trovato di fronte ad una situazione difficile accumulatasi negli anni, ma il problema è stata l'inazione. Ci aspettavamo un presidente propositivo, una sorta di presidente manager che non si limitasse a dipingere una situazione più drammatica della realtà. Un presidente è nominato apposta per cercare bandi e trovare soluzioni e finanziamenti".

Boggione aveva difeso il suo operato e ribadito che a fronte della sfiducia del Cda aveva ricevuto appoggio del Comitato di indirizzo, ma ormai era evidentemente impossibile continuare il rapporto anche perché ora si tratta di rilanciare le attività e di risanare il bilancio.

Il presidente viene scelto dal Ministero per i Beni e le attività culturali tra una rosa di nomi proposti dall'Università di Torino e sarà il prefetto di Asti a gestire la sostituzione.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium