/ Scuola

Scuola | 19 gennaio 2021, 18:25

Scuola e trasporti: unico turno e nessuna particolare criticità. Il bilancio del Tavolo di Coordinamento

Il prefetto ha ribadito che il doppio turno dei trasporti, approvato il 24 dicembre scorso, verrà applicato solo nel caso in cui la percentuale di studenti in presenza dovesse essere elevata

Il ritorno sui banchi di scuola

Ph Merfephoto

Si è svolta nella mattinata di oggi, presieduta dal Prefetto Alfonso Terribile, una nuova riunione del Tavolo di Coordinamento "Scuola-Trasporti", istituito presso la Prefettura nell'ambito della Conferenza Provinciale Permanente, al fine di individuare le modalità più idonee ad assicurare il rientro a scuola degli studenti astigiani. 

All'incontro, tenutosi in modalità videoconferenza, hanno preso parte, tra gli altri, il Presidente della Provincia, i sindaci di Asti, Castelnuovo Don Bosco, Nizza Monferrato e San Damiano d’Asti, i vertici delle Forze di Polizia, la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, il responsabile dell’Agenzia della Mobilità Piemontese, nonché i rappresentanti delle società di trasporto pubblico locale.

La ripresa: nessuna particolare criticità

Nel corso della seduta è stato effettuato un primo monitoraggio sulla ripresa dell’attività didattica in presenza, avvenuta nella giornata di ieri, per il 50% degli studenti frequentanti gli istituti scolastici secondari di secondo grado del territorio astigiano, a fronte di una dimezzata capienza dei mezzi pubblici.

Da una prima analisi non sono emerse particolari criticità: il potenziamento delle linee ha assicurato la capacità del sistema a sostenere il trasporto in piena sicurezza degli studenti, nella percentuale attualmente prevista, in un unico turno di ingresso/uscita.

Il doppio turno solo con più studenti a scuola

Il Prefetto ha evidenziato che la situazione continuerà ad essere attentamente monitorata anche nei prossimi giorni, ribadendo che il meccanismo del doppio turno, definito nel Piano Operativo per la provincia di Asti approvato il 24 dicembre scorso, verrà applicato solo nel caso in cui la percentuale di studenti in presenza dovesse essere elevata.

Al termine dell’incontro, nell’esprimere soddisfazione per il sinergico lavoro svolto, il Prefetto ha sottolineato l’impegno delle Forze di Polizia ed espresso un caloroso ringraziamento ai volontari delle Sezioni di Asti delle Associazioni Nazionali della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e degli Alpini, che hanno intensamente collaborato per assicurare il corretto utilizzo della mascherina e il rispetto del distanziamento, da parte degli studenti, negli orari di entrata e uscita dalle scuole, sia nei pressi degli istituti che nelle fermate dei mezzi pubblici poste nelle adiacenze.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium