/ Attualità

Attualità | 28 gennaio 2021, 09:36

Nell'Astigiano si festeggiano due nuovi centenari. La pandemia e le restrizioni non fermano i riconoscimenti discreti

I festeggiati dalla Provincia questa volta sono Delia Ferro di Calosso e Federico Scagliola di Canelli

Delia Ferro nuova matriarca dell'Astigiano

La neocentenaria Delia Ferro

La Provincia di Asti non ha fermato, nonostante la pandemia, i festeggiamenti ai nuovi centenari dell'Astigiano, tributando riconoscimenti più 'discreti', ma sempre molto graditi.

Delia Ferro vedova Pia, nata il 10 gennaio 1921, residente a Calosso, sposata con Giuseppe (Pinolo) Pia è madre di sei figli. Purtroppo a 52 anni è rimasta vedova e con le sue forze ha allevato 17 nipoti, 18 pronipoti e 2 trisnipoti, per i calossesi Delia è una figura esemplare di lavoro e di unione famigliare.

La consigliere Angelica Corino, assieme al sindaco di Calosso Pier Francesco Migliardi, il 24 gennaio hanno onorato la signora porgendo gli auguri a debita distanza a nome anche del Presidente della Provincia Paolo Lanfranco consegnando il titolo di “Patriarca dell’Astigiano”.

Federico Scagliola, detto Rico, nato il 9 gennaio 1921, residente a Canelli, ha dedicato la sua vita al lavoro come panettiere e con la stessa dedizione ha costruito una bella famiglia con due figli. Componente del corpo degli alpini, era partito negli anni quaranta combattendo in Francia e in Montenegro, per fortuna poco dopo, era stato scelto come panettiere. Successivamente venne catturato dai tedeschi e condotto nel campo di concentramento di Essen, dove lavorò come meccanico. All’arrivo degli americani, riuscì a scampare dall’esecuzione dei tedeschi, nascondendosi in un tombino di un canale di irrigazione, sopravvivendo alla carneficina.

Tornato a casa, dedicò la sua vita alla famiglia e al lavoro e con tanta tristezza e lucidità oggi ricorda tutte le vicende che subì in guerra. Purtroppo le restrizioni dovute al Covid 19 non ha permesso di festeggiare il neo centenario come di consueto, ma la consigliere della Provincia Angelica Corino assieme al Sindaco di Canelli Paolo Lanzavecchia, a distanza, hanno rivolto un caloroso augurio ed è stato consegnato, a nome del Presidente della Provincia Paolo Lanfranco il titolo di “Patriarca dell’Astigiano”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium