/ Scuola

Scuola | 20 febbraio 2021, 17:47

Al Cpia di Asti finisce l'anno di servizio civile per Ana, Irene e Susanna

Un anno particolare, per un servizio iniziato con l'avvento del Covid

Al Cpia di Asti finisce l'anno di servizio civile per Ana, Irene e Susanna

Ieri, venerdì, è terminato anche l'anno di servizio civile al CPIA di Asti per tre volontarie: Ana Straistari, Irene Gastino e Susanna Vergano.

Il saluto si è svolto in streaming.

Un anno anomalo, che le ha fatte sperimentare i vari aspetti del progetto, dall'accoglienza, al supporto didattico agli eventi culturali.

Il loro servizio iniziava proprio nei giorni dei lockdown, ma i volontari hanno saputo reinventarsi.

A loro una targa della scuola che ne ricorda l'impegno, un libro significativo per il loro futuro e collane e braccialetti ecosostenibili, ricavati con materiali, cibi interculturali.

A consegnare nella galleria del CPIA i doni e a ringraziarli, in presenza, il Dirigente della scuola di istruzione degli adulti Davide Bosso.

Successivamente i volontari hanno fatto un tour nelle classi dove hanno ricevuto gli applausi degli insegnanti e degli studenti.

Le volontarie hanno realizzato una lunga lettera, un ringraziamento sulla pagina ufficiale del CPIA: "Poche righe non bastano per esprimere la nostra gratitudine verso il magico mondo che è il CPIA: è stato un anno intenso e con difficoltà inaspettate, ma proprio per questo ancora più indimenticabile, nel bene e nel male".

I saluti in streaming di uno dei loro formatori, Elio Montagna, ex vicepreside della Parini e ora volontario al CPIA: "Il CPIA è stato fortunato in queste due tornate di civilini, ha avuto sempre ragazzi in gamba. Non posso che augurare loro uno splendido futuro, se lo meritano". 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium