/ Al Direttore

Al Direttore | 11 giugno 2021, 17:30

I Verdi scrivono ai sindaci dei Comuni con ferrovie sospese: "Programmate un momento di dibattito pubblico per discutere la proposta di legge regionale"

Un documento inviato oggi alle varie amministrazioni, firmato dalla Federazione Europa Verde regionale, con i Verdi astigiani e alessandrini

I Verdi scrivono ai sindaci dei Comuni con ferrovie sospese: "Programmate un momento di dibattito pubblico per discutere la proposta di legge regionale"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera a firma delle Federazioni Europa Verde di Asti, Alessandria e regionale, che è stata inviata ai sindaci dei Comuni interessati dalle ferrovie sospese in Piemonte. 

Le recenti linee suggerite dall'Unione Europea con il Green Deal, definiscono una nuova strategia per la crescita di un'economia continentale moderna, efficiente sotto il profilo delle risorse, competitiva e tesa a contrastare i cambiamenti climatici e il degrado ambientale.
La strategia non si limita a delineare un percorso teorico, ma destina anche un sostegno finanziario agli Stati membri espresso nel Next Generation EU e considerata nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) o Recovery Fund nazionale.

Alla luce di questa importante novità nelle strategie degli Stati europei, appare evidente come ogni Regione e ogni Comunità debbano rivedere le proprie scelte trasportistiche e convogliare azioni di cambiamento - collettive e individuali - in linea con quanto determinato in sede EU e definendo opportuni progetti in grado, potenzialmente, di attingere ai fondi disponibili.

Il trasporto ferroviario piemontese si trova dunque, oggi, nella possibilità di una piena riconsiderazione, suggerendo impegni normativi necessari per trasformare l'opportunità in una concreta realizzazione.

La Proposta di legge regionale ha la funzione di ridare una giusta ed equilibrata visione del trasporto pubblico regionale, all’interno della quale l'intermodalità dei trasporti viene immaginata e letta in modo complementare e non concorrenziale alle ferrovie, attivando strategia per collegare le stazioni ferroviarie, spesso collocate in zone di fondo valle, con i concentrici mediante una rete di minibus (a basse emissioni ed elettrici) strutturata tra i Comuni che si affacciano alle tratte ferroviarie.

A supporto di quanto anzidetto si prevede la creazione di una piattaforma digitale online con servizio on demand, un’applicazione per smartphone, pc e tablet, telefonico, che consente la fruizione di un servizio più efficiente, a basso impatto ambientale e in grado di ridurre i costi di esercizio.

In coscienza, riteniamo doveroso, porre nelle mani dei sindaci e dei Consigli Comunali dei 133 Comuni piemontesi interessati dalle ferrovie attualmente sospese questa proposta di legge regionale, affinché possa essere discussa, deliberata e presentata al Consiglio Regionale del Piemonte.

I sottoscritti chiedono al sig. sindaco ed al Consiglio Comunale, di programmare in agenda un momento di dibattito politico pubblico in cui esprimere mediante audizione l’importanza della proposta di legge per dare un futuro ai nostri territori.

I coportavoce di Europa Verde Verdi

Federazione Regionale: Tiziana Mossa – Alessandro Pizzi
Federazione Provinciale di Alessandria: Giulia Bovone – Mauro Trombin
Federazione Provinciale di Asti : Patrizia Montafia – Giuseppe Sammatrice

Files:
 Proposta di legge Regione mobilità sostenibile e ripristino ferrovie sospese (244 kB)

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium