/ Scuola

Scuola | 13 luglio 2021, 08:38

Il liceo artistico di Asti ha partecipato al progetto di Italia nostra onlus per il patrimonio culturale

I ragazzi della 4 F si sono classificati primi per la proposta di restauro del Museo del paesaggio sonoro di Chieri

Il liceo artistico di Asti ha partecipato al progetto di Italia nostra onlus per il patrimonio culturale

Le classi terza e quarta, Arti figurative del Liceo artistico Benedetto Alfieri di Asti, hanno  partecipato all'iniziativa messa in campo dall'associazione Italia Nostra Onlus, sintetizzata nella mission“Culture, professioni e mestieri per il futuro del patrimonio culturale. Progetti e percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”.

Le due classidell’artistico sono state coinvolte dai tutor dell'associazione in un percorso alla scoperta delle piccole realtà museali del territorio.

I tutor interni, Federico Baglivo ed Erika Bocchino, docenti della scuola, hanno monitorato le diverse fasi del percorso.

"Durante gli incontri, che si sono tenuti online a causa della pandemia, spiegano i docenti, sulla piattaforma Teams, sono state svolte lezioni di formazione sulla vita dei piccoli musei, sulla loro imprescindibile funzione per tenere viva la memoria anche nei piccoli centri, sulle problematiche che si trovano ad affrontare, anche nel contesto pandemico,e sulle potenzialità che, a partire dalla Convenzione europea di Faro del 2005, si sono aperte per questi preziosi centri di cultura.

I ragazzi hanno svolto delle ricerche personali e di gruppo che li hanno messi in contatto con una moltitudine di attori del mondo dell'arte e della cultura sul territorio per un confronto critico e creativo.

Il Museo del paesaggio di Chieri, il Museo Civico di Moncalvo, il Museo Etnologico Missionario di Castelnuovo Don Bosco, il Museo Guglielmo Caccia a Moncalvo, la Gipsoteca di Bistagno Giulio Monteverde sono alcuni dei musei per i quali gli allievi hanno progettato elaborati grafici, figurativi e multimediali per la promozione del patrimonio di questi luoghi culturali che hanno sempre più necessità di essere ristrutturati e riaperti, affinché il loro valore e la loro bellezza siano mostrati al pubblico.

"Una menzione speciale va alle ragazze e ai ragazzi della classe 4F Gaia Becchio, Qiao Ling Ye, Futura Anna Zaccuri, Lorenzo Simonetti, Jacopo Bottino, Serena Tamburini, Lucrezia Nicastro, che si sono classificati primi, coniugando in modo creativo territorio e beni culturali, presentando una proposta

Il premio – una targa di riconoscimento – recita così: Il lavoro è stato particolarmente apprezzato dalla Commissione giudicatrice tra i molteplici e tutti lodevoli lavori presentati dalla stessa scuola. Si è apprezzata in particolare la specificità del bene che gli alunni hanno scelto di approfondire, bene che promuove la valorizzazione del territorio sul quale insiste partendo dalla centralità dell’ascolto e che pertanto si impegna nel salvaguardare, tramandare e rinnovare un importante patrimonio immateriale in continuo dialogo con il territorio. Il lavoro è risultato accurato nella ricostruzione del contesto storico-culturale e completo nelle informazioni, che testimoniano tanto una puntuale conoscenza della normativa dei “piccoli musei” e della realtà del “paesaggio sonoro”, quanto una capacità di veicolare, valorizzandola, la comunità di Riva.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium