/ Cronaca

Cronaca | 17 luglio 2021, 09:30

Processo usura, arriva la sentenza: 6 condanne e 3 assoluzioni

La lettura della sentenza dopo 7 ore di Camera di Consiglio. Pesanti le condanne

Processo usura, arriva la sentenza: 6 condanne e 3 assoluzioni

È stata pronunciata ieri sera in tribunale ad Asti, dopo 7 ore di Camera di Consiglio, la sentenza sul processo usura. Nove gli imputati, accusati a vario titolo di usura, nei confronti di una famiglia dipendente dal gioco.

Emanuele Lo Porto è stato condannato a 9 anni di reclusione. 7 anni per il figlio Riccardo Lo Porto, 6 anni e 8 mesi per Antonietta Cestari (moglie di Emanuele Lo Porto).

7 anni per Nikolli Kreshnik, 2 anni e 8 mesi per Luigi Cataldo e 2 anni a Rosa Vinotti. 3 le assoluzioni: il marito di Vinotti, Renato Olivieri, il figlio Emanuel Olivieri e Alfons Peraj.

Le richieste del pm

Il pm Davide Greco aveva chiesto pesanti condanne. Per Nikolli Kreshnik aveva chiesto nove anni e dieci mesi, per Emanuele Lo Porto quattordici anni e quattro mesi, per Riccardo Lo Porto sette anni e sette mesi, per Antonietta Cestari otto anni e undici mesi, per Rosa Vinotti tre anni e sei mesi, per Renato ed Emanuel Oliveri tre anni, per Alfons Peraj un anno e quattro mesi e infine per Luigi Cataldo, tre anni.

La parte lesa

Parte offesa in questo processo era una famiglia di origine albanese composta da quattro componenti: padre, madre, figlio e figlia, tutti con il vizio del gioco.

"Valuteremo appello - commenta l'avvocato Aldo Mirate, che difende Emanuele e Riccardo Lo Porto e Antonietta Cestari insieme al legale Paolini- siamo insoddisfatti della sentenza".

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium