/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 17 luglio 2021, 17:42

Dopo la pioggia ad Alba l'arcobaleno per accogliere un grande Paolo Conte [FOTOGALLERY]

Il cantautore astigiano con il suo ensemble ha incantato Collisioni. Due standing ovation e tante emozioni

Foto Collisioni

Foto Collisioni

Ieri pomeriggio la pioggia battente su Alba, ha lasciato spazio a ben due arcobaleni che hanno accompagnato sul palco di Collisioni il maestro Paolo Conte.

Parco di parole ma non di sorrisi, l’avvocato astigiano come solo lui sa fare, con il suo incredibile ensemble orchestrale, ha fatto scivolare via umidità e pensieri, mentre in cielo comparivano le stelle (del jazz) a squarciare le nuvole.

I cinquanta anni di azzurro

Collisioni è intitolata ai cinquant’anni di Azzurro, canzone scritta dal cantautore e in tanti speravano che il maestro ne avrebbe intonato qualche passaggio, ma neppure questa volta è successo.

Se i 1700 presenti siano rimasti delusi non si sa, quello che è certo è che tutti sono rimasti rapiti ancora una volta dalla poesia di Conte e dalla sua musica. Si sono visti tanti giovani, attenti e rapiti, profondi conoscitori delle parole non semplici.

La magia... in due tempi

Il concerto, in due tempi ha dato spazio anche alle canzoni del suo ultimo disco registrato dal vivo a Roma alle ‘Terme di Caracalla’.

Spazio a Sotto le stelle del jazz, Ratafià, Alle prese con una verde milonga, Snob, Argentina, Gioco d’azzardo, Gli impermeabili, Madeleine, Via con me, Max , Tropical, Messico e Nuvole...

84 anni e non sentirli.

Travolgente e lunghissima Diavolo Rosso, attesissima, che ha dato modo all’orchestra di splendere, con musicisti sensazionali: Francesca Gosio (violoncello), Nunzio Barbieri (chitarra), Lucio Caliendo (oboe, fagotto, percussioni, tastiere), Claudio Chiara (sax, flauto, fisarmonica, basso, tastiere), Daniele Dall’Omo (chitarre), Daniele Di Gregorio (batteria, percussioni, marimba, piano), Luca Enipeo (chitarre), , Massimo Pizianti (fisarmonica, bandoneon, clarinetto, sax baritono, piano, tastiere), Piergiorgio Rosso (violino), Jino Touche (contrabbasso, basso elettrico, chitarra elettrica), Luca Velotti (sax, clarinetto).

Niente bis, ma una replica di Via con me e la sua mano, alzata a salutare. Due standing ovation hanno tributato il giusto omaggio a un grande artista.

Mascherine e distanziamenti per tutti, anche se il pensiero è volato ai recenti festeggiamenti per l’italia, campione d’Europa... Lo spettacolo dal vivo è ancora penalizzato, ma è tornato.

E domani a Collisioni arriva Fiorella Mannoia.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium