/ Cronaca

Cronaca | 30 luglio 2021, 20:11

Ha perso un piede l'agente di polizia penitenziaria azzannnato da un pitbull in carcere ad Asti

L'intervento oggi, dopo che i medici del Cto avevano tentato di salvargli la gamba

Ha perso un piede l'agente di polizia penitenziaria azzannnato da un pitbull in carcere ad Asti

È stato, purtroppo, amputato il piede all'agente penitenziario di 52 anni, aggredito martedì da un pitbull in carcere ad Asti.

Mercoledì le equipe del dottor Bruno Battiston e del professor Alessandro Massè, avevano tentato di salvargli la gamba subamputata sotto il ginocchio, ma questa mattina sono dovuti intervenire per l'amputazione, il piede infatti non ha attecchito.

La prognosi dell'uomo che sta per essere svegliato è di 60 giorni salvo complicazioni.

Il cane, che faceva parte dell'unità cinofila arrivava dal canile e avrebbe dovuto iniziare a lavorare a breve proprio con l'uomo che ha aggredito.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium