/ Cronaca

Cronaca | 30 luglio 2021, 10:50

Il ristorante Violetta di Calamandrana perde il suo faro: è morta la cuoca Maria Lovisolo

Aveva 91 anni e insieme al marito nel 1965 aveva fondato il locale, diventato punto di riferimento e di eccellenza nel panorama della cucina piemontese

Immagine tratta dal sito internet del ristorante

Immagine tratta dal sito internet del ristorante

Il noto ristorante Violetta di Calamandrana perde il suo storico faro.

Nella notte, infatti, è morta Maria Lovisolo, storica cuoca del ristorante, a conduzione familiare. Aveva 91 anni. Quella di Maria è sempre stata una mano attenta e sicura, alla guida di una cucina che ha saputo affascinare negli anni astigiani e turisti da tutto il mondo. Dal 1965, infatti, Maria era alla guida del locale, che fondò insieme al marito e che da tanti anni offre una cucina tra le più prestigiose a livello provinciale e regionale. 

Vasto il cordoglio sui social, a cominciare dall'amico Pier Ottavio Daniele, anche direttore dell'associazione dei produttori del vino biologico. 

"Una carissima amica e la più grande chisinera monferrina di tutti i tempi. Donna energica, raffinata e dallo spirito gioviale senza tempo", si legge sui social. 

Nel corso degli anni il locale ha ricevuto diverse onorificenze in ambito culinario e il primo premio al 15° Festival della Cucina Italiana e delle Regioni. Segno di una mano leggera, eccellente, che ha fatto della passione per la cucina la sua vita.

Non ancora rese note le date dei funerali. Lascia i figli Carlo e Loredana. Anche la nostra redazione si stringe al dolore della famiglia Lovisolo.

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium