/ Agricoltura

Agricoltura | 06 agosto 2021, 13:53

Importanti novità in arrivo per la denominazione Piemonte Brachetto

Sono stati riformulati i numeri delle rese, a fronte di un incremento netto (+25%) dell’imbottigliato

Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato

Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato

Il lungo lavoro preparatorio svolto dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato per il Piemonte Brachetto, una delle molte tipologie della denominazione Piemonte Doc fra quelle tutelate dal Consorzio stesso, sono arrivati e sono molto lusinghieri.

Infatti, guardando l’imbottigliato al 30 giugno 2021 e comparandolo con le annate precedenti alla stessa data, si registra un +25% che è anche il dato migliore degli ultimi tre anni. Fotografia di una tipologia in crescita che può riservare ancora margini di incremento: considerazione che ha spinto il Consorzio a intervenire con alcuni cambiamenti.

In concreto le novità riguardano la riformulazione dei parametri produttivi già applicabili alla vendemmia 2021. Cambiano i numeri delle rese, che passano da 43 a 65 quintali/ettaro, sia per la versione tappo raso sia per gli spumanti. Oltre a questo verranno stoccati 25 quintali/ettaro fino al 31 gennaio 2022, quando il comparto dovrà definire la sua ultima destinazione. Si ritorna così a operare con le rese definite nel disciplinare di produzione, fino a 90 quintali/ettaro complessivi.

“Una decisione che abbiamo condotto e assunto in autonomia, ma lavorando in continua collaborazione con il Consorzio del Brachetto d’Acqui Docg spiega Filippo Mobrici, presidente Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato – Si tratta di un risultato molto positivo, un tentativo di offrire a imprese e viticoltori una disponibilità maggiore di offerta. Ora guardiamo ai numeri con fiducia, sicuri che questa tipologia possa guadagnare sempre nuovi riscontri”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium