/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 agosto 2021, 19:00

Green pass nelle mense, i sindacati astigiani annunciano l'avvio di forme di protesta

Cgil, Cisl e Uil Asti ritengono scorretta la non comunicazione ai lavoratori dell'Asl di Asti dell'applicazione delle nuove norme

Green pass nelle mense, i sindacati astigiani annunciano l'avvio di forme di protesta

Cgil, Cisl e Uil Asti e relative RSU comunicano che saranno avviate forme di protesta a seguito dell’introduzione del controllo del green pass per l’accesso alla mensa aziendale in quanto ritengono fermamente scorretta la non comunicazione ai lavoratori dell’Asl di Asti dell’applicazione delle nuove norme.

"Pur comprendendo la necessità di adempiere alle prescrizioni e ribadendo fermamente l’invito a tutti i lavoratori a vaccinarsi al fine di tutelare se stessi e le altre persone dalla trasmissione del COVID 19, si ritiene indispensabile, nel novero di corrette e trasparenti relazioni sindacali, concordare ed informare i lavoratori di questi mutamenti, anche al fine di porre in essere misure eque e compensative per i non possessori dei Green Pass ai quali il C.C.N.L. garantisce, al pari dei colleghi possessori della certificazione vaccinale, il diritto alla fruizione del pasto", spiegano i sindacati. 

Nella lettera inviata alla Direzione Aziendale si chiede che si attivino velocemente per garantire a tutti il diritto della fruizione del pasto come previsto dal C.C.N.L. anche attraverso forme sostitutive, sospendendo l’applicazione del controllo in quanto misura non equa e discriminatoria.

I sindcati sono concordi nell’avviare forme di protesta e di informazione affinché venga ripristinato il diritto di tutti i lavoratori di vedere riconosciuto quanto previsto degli istituti contrattuali.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium