/ Cronaca

Cronaca | 15 settembre 2021, 07:30

Finti dipendenti dell'acquedotto raggirano anziani, con la scusa di dover effettuare sopralluoghi in casa

Tre casi negli ultimi giorni. Due ad Asti e uno a Canelli, anche ai danni di ultra novantenni

Immagine generica di repertorio

Immagine generica di repertorio

Riescono a introdursi nelle case di anziani, spesso soli e senza difese, sostenendo di dover effettuare sopralluoghi e controlli delle tubature.

Così sedicenti dipendenti dell'acquedotto nei giorni scorsi sono riusciti a truffare anziani ad Asti e in provincia.

Due casi accertati ad Asti città, anche ai danni di ultra novantenni, a cui sono stati sottratti, con queste scuse, denaro contante e gioielli preziosi.

Un caso, invece, a Canelli, sempre ai danni di un'anziana e sempre con lo stesso copione.

Sono in corso le indagini da parte delle forze dell'ordine.

 

 

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium