/ Attualità

Attualità | 14 ottobre 2021, 15:38

La Polizia Municipale prosegue e implementa i controlli sugli animali e i loro padroni

Da inizio anno sono stati effettuati 42 servizi specifici e elevate 28 sanzioni amministrative

Cestino di raccolta delle deiezioni canine

Partendo dalla ineccepibile considerazione che il proprietario di un animale è responsabile del suo benessere e del suo comportamento, la Polizia Municipale di Asti sta proseguendo i controlli in tale ambito, sempre più insistentemente richiesti da molti cittadini.

Attività che, da inizio anno ad oggi, hanno portato a:

  • 14 sanzioni di mancato rispetto del Regolamento comunale sul benessere animale;

  • 6 sanzioni al 672 CP per omessa custodia;

  • 2 sanzioni per mancato rispetto Legge Regionale per mancanza del microchip;

  • 1 sanzione per accattonaggio con cani e conseguente sequestro amministrativo di due cuccioli di pastore maremmano utilizzati durante l’accattonaggio (animali molto giovani e mal accuditi);

  • 5 sanzioni Ordinanza n.5/2019 per le deiezioni canine

In particolare, la Polizia Municipale ha effettuato 42 servizi specifici, che prevedono l’utilizzo di 2 agenti per servizio. In aggiunta spesso, al fine di predisporre controlli più efficaci, il servizio specifico, realizzato dagli agenti, è stato condotto in abiti borghesi.

Il sindaco Maurizio Rasero ricorda a tutti i proprietari di cani che le deiezioni devono essere sempre raccolte e gettate nei cestini ed aggiunge: “Se vogliamo una città pulita, i primi a tenerla pulita dobbiamo proprio essere proprio noi”.

“Per chi non lo capirà, i servizi della Polizia Municipale saranno potenziati, anche quelli condotti in abiti borghesi, e pertanto i proprietari ‘sporcaccioni’ verranno sanzionati”, aggiunge l’assessore alla Polizia Municipale Marco Bona.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium