/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2021, 19:50

Florio: I giudici fermino il videogioco che inneggia all’uccisione degli israeliani

Il presidente della sezione astigiana dell’Associazione Italia Israele ha preannunciato la presentazione di un esposto-denuncia

Un'immagine tratta dal videogame "anti Israele"

Un'immagine tratta dal videogame "anti Israele"

Nel corso dei lavori del congresso nazionale delle Associazioni Italia Israele, svoltosi domenica a Roma, l’avvocato Luigi Florio, presidente della sezione astigiana dell’associazione, ha preannunciato la prossima presentazione – da da parte di alcune Associazioni Italia Israele, tra cui quella di Asti – di un esposto-denuncia contro gli autori di un videogame, scaricabile in Italia dai prossimi giorni mediante Steam, la più grande piattaforma mondiale di videogiochi in streaming, del videogame “I cavalieri della moschea di al-Aqsa” che inneggia apertamente alla guerra contro Israele.

“Si tratta di un evidente tentativo ha detto Florio di diffondere l’odio verso gli ebrei tra le più giovani generazioni, quelle che maggiormente fanno uso dei videogiochi; una forma moderna di incitamento all’antisemitismo, che ricorda i sistemi utilizzati 80 anni fa dal regime nazista”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium