/ Attualità

Attualità | 19 gennaio 2022, 18:10

Il turismo astigiano non è una "pagina bianca", ma una tavolozza ricca di colori

Replica dell'Ente turismo Langhe Monferrato Roero all'articolo uscito ieri sera sul nostro giornale

Il turismo astigiano non è una "pagina bianca", ma una tavolozza ricca di colori

L'Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, con una nota, replica all'articolo uscito ieri sera sul nostro giornale. Pubblichiamo integralmente.

 Il turismo astigiano non è una 'pagina bianca', ma una tavolozza che si arricchisce ogni giorno di colori nuovi, in base alle nuove tendenze, alle strategie, alle tecniche di comunicazione che sono sempre in evoluzione. L’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero vede così il turismo astigiano, una pagina che non è ancora stata scritta fino in fondo.

L’Ente replica all’articolo pubblicato da lavocediasti.it e intende precisare alcune questioni emerse e dovute, in buona parte, a tecnicismi caratteristici del web e ad attività ancora in divenire.

Asti nel web esiste, eccome. Se si cerca la destinazione sul motore di ricerca più noto, di solito si inseriscono anche le voci ‘cose da vedere’, ‘cose da fare’, ‘dove dormire’, etc. In questi casi i primi link a comparire sono i colossi dei viaggi, poiché investono molto nel posizionamento.

Se invece si cerca ‘Asti itinerari’, ad esempio, uno dei link riporta a www.visitlmr.it, il nuovo portale su cui l’Ente sta ancora lavorando. Il nuovo sito infatti è destinato ad accorpare tutte le destinazioni di Langhe, Monferrato, Roero, nessuna esclusa, ma ci vuole tempo per l’indicizzazione sul più grande motore di ricerca citato nell’articolo.

Al momento è vero che cercando ‘Asti Turismo’ e cliccando sul link si apre una pagina bianca, ma fa parte del percorso di cambiamento, poiché il portale dismesso è in corso di trasferimento su visitlmr.it, grazie al reindirizzo che sarà presto automatico.

 Il web cambia e non è mai statico, soprattutto su aspetti e contenuti nuovi, che hanno bisogno di tempo per emergere. Anche le tecniche di promozione variano e l’Ente continua a stare al passo, puntando su comunicazione e promozione integrata su vari fronti.

Da quando l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero è divenuto operativo (agosto 2019) sono state realizzate molteplici attività di promozione, comunicazione, costruzione prodotto con contenuti nuovi, innovativi, online e offline, adatti ai nuovi target strategici individuati (dal nuovo brand, alla pubblicazione della nuova guida degli itinerari urbani della città di Asti).

Fitto il calendario di appuntamenti e iniziative, nonostante la pandemia: molti incontri virtuali, ma anche in presenza con educational e press tour e il ritorno graduale agli eventi internazionali e nazionali.

Si è lavorato sul nuovo materiale destinato all’accoglienza, puntando sia sull’incoming dai mercati già consolidati, sia dai nuovi mercati come gli Emirati Arabi. L'Ente Turismo è tornato in Nord America e in Russia e sono stati rafforzati i legami internazionali per i settori turistici del lusso, wedding, mice e incentive.

L’Ente precisa che presto ci sarà anche un sito turistico specifico per la città di Asti, curato dal Comune, uno degli enti pubblici con cui prosegue una proficua collaborazione. L’Ente sta elaborando l’implementazione di funzionalità per il front office, fondamentali al personale degli Infopoint di Asti, Alba e Bra per poter fornire informazioni turistiche mirate attingendo da un’unica banca dati condivisa.

L’Ente infine ringrazia chi dall’esterno contribuisce a creare riflessioni e offre spunti costruttivi. 

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium