/ Sanità

Sanità | 28 giugno 2022, 14:05

In Piemonte l'incidenza delle positività Covid resta la più bassa d'Italia

La Regione si conferma anche la più "virtuosa" per numero di quarte dosi somministrate alle fasce ritenute a rischio

Una dose di vaccino anti covid Pfizer

Una dose di vaccino anti covid Pfizer

Nonostante negli ultimi giorni sia stato registrato un incremento delle positività, l'incidenza delle positività nella regione resta il più basso d’Italia, attestandosi, come per la Valle d’Aosta, a 379,2 casi ogni 100.000 abitanti a fronte di un valore nazionale che è quasi il doppio (612,9).

Molto basse anche le percentuali di occupazione dei posti letto ordinari (4,4% a fronte di un valore nazionale del 9,2%) e delle terapie intensive (1,6% a fronte del 2,4% nazionale). Il tasso di positività rilevato mediante tamponi si attesta al 12,9%.

La fascia d’età maggiormente colpita è quella tra i 25 e i 44 anni, con un’incidenza di 486,4, quella meno colpita tra i 3 e i 5 anni con incidenza pari a 135,8

Guardando alle singole province, nell’Astigiano tra il 20 e il 26 giugno sono stati registrati 558 casi, con una media giornaliera di 80 casi e un incremento rispetto ai sette giorni precedenti dell’86,6% + 259)

Il Piemonte si conferma anche leader nazionale per numero di quarte dosi somministrate alle categorie specifiche (immunocompromessi, over 80, ospiti RSA e fragili over 60 con specifiche patologie), con 272.000 inoculazioni.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium