/ Eventi

Eventi | 14 marzo 2023, 09:15

Pranzo kurdo solidale in sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto

L’appuntamento alla Trattoria Villa Quaglina domenica 19 marzo dalle 12.30 con menù tipico e giochi tradizionali kurdi per i bambini

Pranzo kurdo solidale in sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto

PIAM e Mustafa e Zehlia, la famiglia kurda che gestisce Botan 2, il Kebab in piazza Leonardo Da Vinci ad Asti, organizzano un pranzo solidale per raccogliere fondi per le popolazioni kurde colpite dal terremoto.

A poco più di un mese dal tragico sisma che ha colpito Turchia e Siria causando oltre 50 mila vittime e 2,4 milioni di sfollati, dunque, Asti torna a mobilitarsi: l’occasione è il viaggio che farà in Kurdistan alla fine di marzo Zehlia, titolare appunto del locale Botan 2, che è kurda e originaria proprio di quelle terre: dalle quali riceve quotidianamente racconti di una ripartenza difficile, ulteriormente complicata dal freddo. Servono urgentemente coperte e generi di prima assistenza. E allora PIAM, che nel 2011 accolse Zehlia da rifugiata con Mustafa a Settime e da allora mantiene con loro un rapporto di amicizia, vuole aiutarli a raccogliere fondi per portare nel loro viaggio in Kurdistan gli aiuti necessari.

Lo farà con il pranzo kurdo solidale di domenica 19 marzo alla Trattoria Villa Quaglina, a offerta libera a partire da 25 euro.

Il menù sarà tipico kurdo: moussaka, bulgur, fagioli e spezzatino in umido con carne di agnello, baklava per il dolce. Acqua e vino compresi. Possibilità di menù vegetariano su richiesta. Per i bambini pizza, patatine fritte e hot dog.

E per i bambini sarà anche una giornata di divertimento, nel segno della tradizione: è prevista animazione con l’organizzazione di giochi tradizionali kurdi.

Villa Quaglina si trova ad Asti, nella zona Torrazzo, in via Villa Quaglina 73. Per le prenotazioni contattare la Trattoria al 339 636 1038 o Mustafa al 388 162 4847.

PER SAPERNE DI PIÙ VILLA QUAGLINA

Villa Quaglina è una casa padronale ottocentesca, ex Seminario degli Oblati di San Giuseppe di Asti, immersa nel verde, con un parco e sei ettari di terreno. Dopo una ristrutturazione negli anni ’70-’80 e un periodo come comunità di recupero per tossicodipendenti, era rimasta abbandonata. Nel 2014 PIAM e il consorzio Coala le hanno ridato vita, trasformandola in centro di accoglienza. Oggi ospita 45 persone, con grandi sale e spazi comuni per le attività formative e ricreative.

Il cuore della villa è il grande terreno che è diventato impresa sociale, i Campi di Villa Quaglina, con la riscoperta e la piantagione di antiche colture, il mais ottofile rosso, il mais giallo marano, il grano saraceno, il grano antico Verna, il grano antico del Sud e il Maracan, che vengono lavorati in collaborazione con l’azienda agricola Cesare Quaglia di Variglie e trasformati in farina e pasta. Con il prezioso lavoro delle persone accolte.

Fondendo l’idea di produrre cibo buono e giusto, e l’idea di integrare i luoghi dell’accoglienza nel territorio che li ospita, portando a quei territori valore aggiunto, nel 2021 è nata la Trattoria Villa Quaglina. Una locanda bella (perché la bellezza cura) e aperta a tutti, dove assaporare i gusti della tradizione piemontese e proprio (è questa la novità) dentro un centro di accoglienza. Dimostrando che può aprire le porte e diventare parte integrante della società, con benefici e scambi reciproci.

La trattoria offre servizio catering e si può affittare per eventi. Si trova ad Asti, nella zona Torrazzo, in via Villa Quaglina 73. Per informazioni e prenotazioni telefonare al 342 190 3110 o scrivere alla mail ristorazione@cooperativargo.org 

Comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium