/ Politica

Politica | 15 marzo 2023, 13:50

La minaccia dal Cremlino: una taglia da 15 milioni sulla testa del piemontese Crosetto

Secondo il quotidiano "Il Foglio", il nome del ministro figurerebbe tra quelli segnalati alla milizia Wagner come "auspicabilmente eliminabili"

Il ministro della Difesa Guido Crosetto

Il ministro della Difesa Guido Crosetto

Una "minaccia reale” come riporta il quotidiano Il Foglio diretto da Claudio Cerasa quella rivolta a Guido Crosetto, il gigante di Marene (CN), comune di cui fu sindaco e da cui iniziò la sua ascesa politica, che dall'ottobre 2022 guida il ministero della Difesa. 

È quanto sarebbe stato scoperto dall’intelligence italiana e riportato ai vertici di governo. Sulla testa di Crosetto, infatti, penderebbe una taglia russa da 15 milioni di dollari. Una questione di cui si è a conoscenza da circa una settimana, da prima, quindi, della polemica sui migranti che aveva portato Evegenij Prigozhin, il capo della milizia privata Wagner, a definirlo “mudak” (che  si può tradurre con ‘testa di c***o’).

Secondo quanto riporta Il Foglio sarebbe stato l’ex presidente della Federazione Russa (dal 2008 al 2012, unico leader pro tempore nell’era di Putin) Dmitrij Medvedev a individuare Crosetto come simbolo dell’ingratitudine italiana. 

Un mese fa Crosetto replicando all’ambasciatore Sergey Razov disse che la terza guerra mondiale scoppierebbe quando i carri armati di Mosca arrivassero a Kyiv. Una dichiarazione che Medvedev commentò su Telegram definendo il ministro della Difesa “uno sciocco raro”.

Medvedev attualmente è vicepresidente del Consiglio di sicurezza e, come riporta il quotidiano di Cerasa, avrebbe segnalato alla Wagner una lista di personaggi rilevanti del mondo politico occidentale che “sarebbe auspicabile […] eliminare”. Nell'elenco figurerebbe anche il ministro Guido Crosetto.

Daniele Caponnetto


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium