/ Attualità

Attualità | 23 giugno 2023, 19:53

Prestigioso 'diploma europeo' per Castagnole delle Lanze

Grazie all'ottenimento del riconoscimento, il paese nel 2024 potrà candidarsi per ottenere la Bandiera d'Onore

Carlo Mancuso, sindaco di Castagnole delle Lanze

Carlo Mancuso, sindaco di Castagnole delle Lanze

Nella giornata di ieri (giovedì 22 giugno), il sindaco di Castagnole delle Lanze Carlo Mancuso e l'Assessore alle Politiche Sociali e ai Gemellaggi, Maria Grazia Rosso, hanno ricevuto il Diploma Europeo presso la Sede del Consiglio d'Europa a Strasburgo.

La cerimonia di consegna ha visto la partecipazione di due giovani atlete della Società Ginnastica Alba, Francesca Voglino e Micaela Giordano, che rappresentano Castagnole delle Lanze in giro per l'Europa e il mondo con le esibizioni di ginnastica ritmica ed estetica. Le due atlete, insieme alla loro squadra Senior Short Program, hanno ottenuto il primo posto nella Finale della Coppa del Mondo.

Questo prestigioso riconoscimento segna l'inserimento di Castagnole delle Lanze tra le amministrazioni comunali premiate dal Parlamento del Consiglio d'Europa per il loro impegno nella promozione dell'ideale europeo attraverso gemellaggi, eventi internazionali e visite di scambio tra Paesi Europei.

"Castagnole delle Lanze ha fatto dei gemellaggi, degli scambi tra città e della cooperazione internazionale elementi centrali della sua identità come comunità aperta - ha commentato Mancuso - , attenta ai diritti degli altri e promotrice di amicizia solida e duratura. Superare la selezione e ricevere il Diploma d'Europa ci riempie di orgoglio e rappresenta per noi la prima tappa di un percorso che intendiamo continuare per ottenere ulteriori riconoscimenti."

Mancuso ha dedicato il premio "a tutta la comunità castagnolese e, in particolare, a tutti i cittadini che negli anni si sono dedicati al gemellaggio, collaborando con l'Associazione Gemellaggi e contribuendo a rendere Castagnole delle Lanze una comunità arricchita dagli scambi tra città, paesi e culture."

Il Premio d'Europa, destinato alle città e ai comuni impegnati nello sviluppo delle relazioni con altre città europee, è composto da quattro riconoscimenti distinti e progressivi: il Diploma Europeo, la Bandiera d'Onore, la Targa d'Onore e infine il Premio d'Europa. Il sottocomitato dell'Assemblea ha riconosciuto il merito di 24 città europee lo scorso 26 aprile 2023, appartenenti a diverse nazioni tra cui Bosnia ed Erzegovina, Germania, Italia, Polonia, Spagna, Turchia e Ucraina. Castagnole delle Lanze si aggiunge a questa lista di città di prestigio che hanno ottenuto questo importante riconoscimento istituito nel 1955.

Grazie al Diploma Europeo, Castagnole delle Lanze potrà candidarsi nel 2024 per ottenere la Bandiera d'Onore. 

 

IL DISCORSO DI ACCETTAZIONE DEL PREMIO

Preg.me Autorità,

Signore e Signori,

è con autentico piacere che mi rivolgo a tutti voi per portare i più sinceri saluti dei cittadini di Castagnole delle Lanze dell’Amministrazione comunale e miei personali.

In poche parole vi presento il comune di Castagnole delle Lanze del quale ho l’onore di essere Sindaco da 9 anni preceduti da altri 10 anni come consigliere e vicesindaco con la delega ai progetti Europei e alle politiche del gemellaggio.

Castagnole delle Lanze è un comune del Piemonte in provincia di Asti a circa 70 km da Torino, incastonato tra le colline di Langa e Monferrato, patrimonio dell’UNESCO da 9 anni. L’economia del paese è prevalentemente agricola per la coltivazione e produzione di barbera, moscato e nocciole, sul territorio inoltre persistono altre attività industriali per macchinari e dell’indotto agricolo.

Castagnole delle Lanze, è un paese turistico di grande attrazione con centro storico contornato dai palazzi monumentali e chiese del 1700 in stile barocco, sulla sommità del borgo vi è una torre Panoramica, detta la torre del Conte, un tempo utilizzata come osservatorio astronomico e laboratorio per studi scientifici, oggi viene apprezzata dai turisti per ammirare le colline che circondano il paese e ammirare la catena montuosa delle Alpi.

Inoltre Castagnole delle Lanze è insignita di Bandiera Arancione del Tourig Club ovvero il marchio di eccellenza di qualità ambientale ed è annoverato tra I borghi più belli d’Italia.

Castagnole delle Lanze è gemellata con 5 paesi

Con Brackenheim ( Germania ), Charnay les Macon ( Francia ) ambedue dal 1997, dal 2007 è stato firmato il patto di Gemellaggio con Zbroslawice ( Polonia ), dal 2010 con Tarnalelesz ( Ungheria ) e in ultimo dal 2019 con un paese Italiano Valledolmo in Sicilia. ​

Lunga è la storia per quanto riguarda i gemellaggi di Castagnole delle Lanze.

Il nostro patto di fratellanza è attivo con gli altri comuni, è attivo nei rapporti famigliari che si sono venuti a creare negli anni, perché insieme abbiamo da sempre condiviso i principi di libertà, fraternità, democrazia, pace, contenuti nel giuramento Europeo e nel corso degli anni i legami fra i nostri Comuni si sono stretti attorno a questi principi.

Ogni anno si svolgono incontri nelle città gemellate, e si affrontano con giovani e meno giovani temi inerenti al tema del gemellaggio.

Abbiamo congiuntamente organizzato un altissimo numero di incontri e di iniziative – di natura culturale, sociale, artistica, sportiva, imprenditoriale, ricreativa, scolastica – che ha visto la partecipazione fattiva ed entusiasta di centinaia di persone: giovani ed anziani, uomini e donne.

Le amicizie che si sono formate, le esperienze che sono state vissute, le storie che sono state scritte in questi anni testimoniano più di qualunque discorso che la scelta di percorrere la strada del Gemellaggio era e rimane corretta: è proprio la comune convinzione di essere nel giusto che ha portato le nostre comunità a stringere forti legami.

Il comune di Castagnole delle Lanze ha partecipato alle call Citizen for Europe, su vari temi quali: la povertà in Europa, il volontariato, l’integrazione delle persone portatori di handicap e integrazione immigrazione.

Inoltre nel 2010 è stata costituita l’Associazione Gemellaggi che supporta, aiuta e collabora con l’amministrazione per sostenere i vari progetti da presentare alla Comunità Europea e per l’organizzazione degli incontri annuali con i cittadini delle città gemellate. 

Il gemellaggio è un pilastro importante nel percorso di unificazione europea dove certamente ancora si può e si deve fare sia in termini politici, economici e sociali, e i cittadini devono essere al centro dell’attenzione delle istituzioni. Così, almeno, sono stati certamente visti e vissuti dai cittadini di Brackenheim, Charnay les Macon, Zbroslawice, Tarnalelesz, Valledolmo e Castagnole.

Lo scorso mese di febbraio il comune ha avuto l’onore di ricevere dal Consiglio d’Europa, il premio ELOGE, per la buona governance e oggi ricevere il Diploma d’Europa. Questo riconoscimento è una emozione grandissima e rappresenta per noi il punto di partenza per la candidatura nel 2024 al premio “Bandiera d’Europa”. Dedico, questo primo traguardo, ai miei concittadini e a quanti hanno creduto e credono al gemellaggio e all’Europa Unita.

Ringrazio il Consiglio d’Europa e tutti i componenti.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium