/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 23 novembre 2023, 14:31

Fahrenheit Centoventidue: L'arte di Marco Fiaschi sbarca a Agliano Terme allo Spazio BAart

La mostra sarà visitabile dal 26 novembre al 31 dicembre tutti i giorni dalle 10 alle 16, ad eccezione del mercoledì, del 25 e 26 dicembre

Fahrenheit Centoventidue: L'arte di Marco Fiaschi sbarca a Agliano Terme allo Spazio BAart

Lo spazio BAart di Agliano Terme propone la mostra "Fahrenheit Centoventidue" dell'artista torinese Marco Fiaschi, in programma dal 26 novembre al 31 dicembre 2023.

Il titolo della mostra prende ispirazione da una delle opere in esposizione, "122 °F", che rappresenta la temperatura del deserto della Death Valley in California, equivalente a circa 50°C. Marco Fiaschi ha tratto ispirazione per le sue opere dal libro "L'incredibile viaggio delle piante" del botanico e divulgatore Stefano Mancuso.

Un mondo vegetale parte integrante della nostra esistenza

L'artista condivide il suo entusiasmo per il libro, dichiarando: "Il libro mi ha colpito molto. Parla di un mondo vegetale che ci circonda e fa parte integrante della nostra esistenza, ma del quale sappiamo molto poco. Il mondo vegetale è il miglior esempio di tenacia, adattamento e collaborazione e ci lancia un messaggio molto chiaro: 'cari umani senza le piante non potete vivere, ma noi possiamo tranquillamente fare a meno di voi'".

Le opere di Marco Fiaschi, astratte ed evocative, rimandano al mondo della natura. Gli sfondi, realizzati con gesso, colori acrilici, sabbia, juta e cemento, richiamano la matericità e i colori di luoghi inospitali come deserti, vulcani, oceani, isole remote, ghiacciai e paludi. Elementi grafici simboleggiano fiori, semi o germogli, mentre una serie alfanumerica indica le coordinate geografiche di luoghi peculiari.

L'autore

Marco Fiaschi, nato a Torino nel 1958, ha maturato la sua passione per l'arte durante oltre trent'anni di lavoro nel campo del design e del marketing. Utilizzando materiali come ferro, resine, cemento, gres, legno, ceramica e ossidi, l'artista crea opere che esplorano le correlazioni materiali e spirituali tra l'Antropocene e la natura. Ha partecipato a mostre nazionali e internazionali, guadagnandosi una posizione di rilievo nel mondo dell'arte contemporanea.

La mostra

La mostra sarà ospitata nello spazio BAart di Agliano Terme, in piazza San Giacomo 2, e sarà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 16, ad eccezione del mercoledì, del 25 e 26 dicembre. Per ulteriori informazioni e prenotazioni, è possibile visitare il sito web www.baart.it o contattare il numero +39 0141 1490964 o via email info@baart.it.

L'Arte e la Barbera si Incontrano

A partire dal mese di novembre di quest'anno, BAart fa parte della rete museale astigiana della Fondazione Asti Musei. Oltre a essere un luogo dedicato alla cultura e all'arte, BAart è la casa della Barbera e dei vini di Agliano. I visitatori avranno l'opportunità di degustare le etichette dei produttori locali, scoprendo le sfumature e le caratteristiche di ciascun vino.

L'arte della Barbera è raccontata attraverso un'installazione video-artistica realizzata dallo studio MUVI Lab di Vicenza. Le voci dei produttori di Agliano Terme si fondono con i suoni della natura, creando un'atmosfera che richiama i contrasti sonori dei grandi compositori classici. Presso BAart sarà possibile vedere il video di presentazione di Agliano Terme, il docu-film sulla produzione della Barbera d'Asti, e il video sulla Barbera d'Asti realizzato in collaborazione con il Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato.

Files:
 LOCANDINA 01 (2.9 MB)

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium