/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2023, 08:38

Addio a Guglielmo Berzano, protagonista della vita pubblica astigiana della seconda metà del Novecento

“Ti abbiamo amato infinitamente perché nessuno più di te lo meritava”, scrive su Facebook una delle figlie. Rosario e funerali al Don Bosco, rispettivamente domani sera e sabato mattina

Guglielmo Berzano con l'amata moglie Teresella (immagine tratta dal profilo Facebook della figlia Mariangela)

Guglielmo Berzano con l'amata moglie Teresella (immagine tratta dal profilo Facebook della figlia Mariangela)

La politica astigiana è in lutto per la scomparsa di Guglielmo Berzano, protagonista della vita amministrativa della città in gran parte della seconda metà del secolo scorso.

Nato nel 1929 in frazione Casabianca, da famiglia contadina, si laureò brillantemente in veterinaria svolgendo la professione con dedizione e competenza. Affiancando ben presto alla vita lavorativa l’impegno politico, rivestendo incarichi nella Democrazia Cristiana e successivamente in ambito amministrativo (consigliere comunale dal 1951 al 1985) a partire dagli anni ‘50.

Dal 1971 al 1975 fu sindaco di Asti e in quel periodo realizzò importanti interventi per il benessere della città: dal piano regolatore a quello per le aree verdi, dal servizio di medicina del lavoro a quello di assistenza domiciliare per gli anziani ai primi asili nido cittadini.

E’ stato inoltre presidente dell'Ospedale Civile, presidente dell'Unità Sanitaria Locale, presidente dell'Ordine dei Medici Veterinari e presidente dell'A.S.T.A. Sbandieratori del Palio di Asti.

Molteplici incarichi che rivestì sempre con estrema correttezza e senso del dovere, contribuendo così in modo determinante a venire ricordato dagli astigiani come un eccellente e accorto amministratore pubblico.

Una ‘passione’ per la politica attiva che ha trasmesso anche al figlio Renato, commercialista 'prestato' alla politica, già assessore comunale nella precedente giunta Rasero e oggi consigliere comunale di maggioranza con delega al Bilancio e alle società partecipate. L' altro figlio Riccardo, veterinario e allevatore di cavalli maremmani è stato Capitano del Palio dal 1996 al 2000. 

La vita di Guglielmo Berzano, sottolineano i tanti che l’hanno conosciuto e stimato, è sempre stata caratterizzata da due grandi passioni: il territorio d’origine e la famiglia, alla quale era legatissimo. In particolare l’amata moglie Teresella, scomparsa due anni fa interrompendo un legame matrimoniale di quasi 60 anni.

Una perdita che lo aveva profondamente colpito, non riuscendo comunque a scalfire la caparbietà che gli consentiva, nonostante gli oltre 90 anni, di dividere le sue giornate tra la cura della sua vigna e il mantenersi informato sulla vita amministrativa della città. Come ampiamente dimostrato dall’intervista che ci concesse il 26 febbraio 2022, pochi giorni dopo il suo 93esimo compleanno (CLICCA QUI per rileggerla).

Guglielmo Berzano si è infine spento poche ore fa, nella serenità della sua abitazione, purtroppo senza poter dare un ultimo saluto agli amati figli e nipoti. “Papà – scrive la figlia Mariangela in un commovente post pubblicato sul suo profilo Facebook – hai voluto raggiungere mamma senza darci il tempo di capire che te ne volessi andare con lei! ❤️ Ti abbiamo amato infinitamente perché nessuno più di te lo meritava. ❤️

Il rosario in sua memoria è in programma domani sera, alle 19, presso la parrocchia del Don Bosco, dove sabato mattina alle 10.30 si svolgeranno anche i funerali.

 

Alla famiglia Berzano giungano anche le più sentite condoglianze della nostra redazione.

Gabriele Massaro

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium