/ Politica

Politica | 29 gennaio 2024, 19:29

Noi Moderati si affaccia alle regionali e gioca la carta di Esmeralda Masseroni

Conferenza stampa per fare il punto sull'appuntamento elettorale di giugno e per comunicare l'organigramma del partito

Foto a cura di Efrem Zanchettin

Foto a cura di Efrem Zanchettin

Tra le prime forze ad entrare ufficialmente nella partita delle regionali di giugno, la lista Noi Moderati ha presentato oggi volti e programmi in vista dell' appuntamento elettorale.

Dopo un ricordo commosso di Mariangela Cotto "Una politica che si è sempre definita democristiana" come ha affermato Stefano Zunino, si è parlato delle strategie in vista delle urne.

"Non ci dimentichiamo di una matrice cattolica essenziale per il popolo italiano - ha spiegato Ugo Baratozzi che sarà il coordinatore della campagna elettorale - sul territorio ci affidiamo al coordinatore regionale Massimo Berutti e a livello provinciale al commissario Luca Quaglia".

Per la Regione il nome di Esmeralda Masseroni 

Noi Moderati si schiererà con una propria lista a sostegno della ricandidatura di Alberto Cirio. "Vogliamo avere una forte connotazione e una vicinanza al territorio - ha spiegato Quaglia - per la provincia di Asti, in lista dovremo presentare una candidatura sia maschile e femminile. Stiamo valutando il nome di Esmeralda Masseroni mentre personalmente devo capire se presentare una candidatura sul comune di San Damiano oppure in Regione".

Nel ricordo di Mariangela

Commosso ricordo di Mariangela Cotto da parte di Massimo Berutti: "La sua idea di politica può e deve essere un modello di politica per noi" ha spiegato il senatore. "In un mondo in evoluzione costante non si può prescindere da altri temi, anche se il sociale è sempre in cima alla nostra lista. Se mettiamo al centro delle nostre politiche la famiglia, al di sotto possiamo declinare tutto il resto"

Rasero: "C'è bisogno di una destra di centro e moderata"

Sempre molto attento alle istanze del centrodestra il primo cittadino, ospite della conferenza. "Più volte ho affermato pubblicamente la mia vicinanza alle forze politiche di centro - ha spiegato Maurizio Rasero - la politica di Giorgia Meloni non esaudisce a pieno le mie idee politiche e la mia origine. C'è bisogno, secondo me, di una forza politica di centro destra".

L'organigramma 

Ad affiancare Luca Quaglia sul territorio saranno:

Esmeralda Masseroni:  referente di Asti città, pari opportunità e sicurezza.

Mauro Pedrolo: sanità e salute pubblica

Silvio Tealdi: referente per il nord astigiano, enti locali, pubblica amministrazione e protezione civile.

Mirko Bellora: turismo e agricoltura

Marisa Garramone: cultura 

Edoardo Orta: referente per i giovani

Stefano Zunino: portavoce e referente per la comunicazione.

È partita inoltre la campagna di tesseramento per il 2024.

Alessandro Franco


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium