/ Sport

Sport | 23 marzo 2024, 16:47

Serie D Gir.A: 0-0 tra Chisola e Asti. Violenti scontri tra ultras di casa e ospiti nel post-partita.

Al “Dino Marola” finisce a reti bianche il big match della 32ª giornata. Attimi di paura all’esterno del rettangolo di gioco sventati dalle Forze dell’Ordine presenti. Coinvolti anche donne e bambini.

Le immagini di Efrem Zanchettin (MerfePhoto) si riferiscono alla partita d’andata

Le immagini di Efrem Zanchettin (MerfePhoto) si riferiscono alla partita d’andata

Dopo più di quattro mesi tornano a sfidarsi i vinovesi del Chisola e i “galletti” dell’Asti, con questi ultimi pronti a vendicare l’1-2 dell’andata.  

I biancoblu, che occupano il secondo posto, devono invece reagire dopo la sconfitta subita nell’ultimo turno nel big match contro l’Alcione Milano, proprio per rimanere in scia degli orange.

Mister Sesia e i suoi sono chiamati a dare seguito agli ultimi risultati positivi (zero gol subiti negli ultimi tre match) e provare ad agguantare la zona playoff.

Mentre il risultato finale vede reti bianche nell’anticipo del “Dino Marola”, è sugli spalti che il clima si surriscalda. 

Subito dopo il fischio finale del direttore di gara, che avrebbe dovuto mandare le due squadre negli spogliatoi con un prezioso punto messo in tasca, scene di violenza si sono consumate fuori dal terreno di gioco. Una decina di sostenitori biancorossi è arrivato agli scontri contro gli ultras di casa.  

La situazione è velocemente degenerata tanto da coinvolgere anche bambini e donne, in particolare colpita anche la madre di uno dei calciatori della formazione di Nicola Ascoli. 

Per fortuna dei presenti, dopo attimi di paura, le Forze dell’Ordine presenti sul posto sono riuscite a placare le violente iniziative degli ultras.  

Spiacevoli fatti che hanno macchiato un sabato ormai primaverile di calcio, non rendendo giustizia al valore delle due squadre in campo. 

Tornando al pallone, Chisola che perde un’occasione preziosa per avvicinarsi ulteriormente ai milanesi dell’Alcione e continuare a sperare nella promozione diretta tra i professionisti. Astigiani che nelle ultime uscite si dimostrano una vera e propria diga impenetrabile che sembra aver trovato i suoi titolarissimi e aver assimilato movimenti difensivi che hanno permesso di mantenere inviolata la porta del proprio capitano Silvio Brustolin negli ultimi trecentosessanta minuti. 

IL TABELLINO 

CHISOLA 0-0 ASTI

CHISOLA: Montiglio, Nisci, Antolini (46’ Scarpetta), Rosano, Benedetto, Conrotto, Viano, Montenegro (86’ De Fazio), De Riggi (75’ Rizq), Luxardo (55’ Trimarchi), Ponsat (86’ Giambertone). 

A disposizione: Lancellotti, Audisio, Bauco, Ruscello. 

Allenatore: Nicola Ascoli

ASTI: Brustolin, Gjura, Toma, Valenti (75’ Koskor), Picone, Chianese, Giacchino (85’ Plado), Della Giovanna, Nobile, Azizi, Favale (77’ Filipi). 

A disposizione: Dosio, Meloni, Darini, Padovan, Ghiardelli, Ceronetti. 

Allenatore: Marco Sesia

AMMONITI: 33’ Ponsat (C ), 73’ Benedetto (C )

RECUPERO: 0’ pt, 5’ st

Riccardo Bracco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium