/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 27 marzo 2024, 17:17

"Non mi viene rinnovata la concessione da dodici anni e continuo a pagare": l'anomala vicenda del lavaggista astigiano di via Pisa

L'imprenditore, nonostante paghi regolarmente è "occupante senza titolo". La replica dell'assessore Morra

L'autolavaggio di via Pisa

L'autolavaggio di via Pisa

Una vicenda che ha origini lontane , amministrazioni diverse e che si ricollega in qualche modo ai diversi destini del Mercato ortofrutticolo di Asti per il quale nei giorni scorsi è stata presentata un’interpellanza da Ambiente Asti sulla variante 39 al Piano regolatore che tornerà in discussione domani sera in Consiglio comunale.

"La valorizzazione e l’alienazione del fabbricato, suscita preoccupazioni tra gli agricoltori e le attività che fruiscono dello spazio” ha spiegato Mario Malandrone.

La vicenda anomala dell'autolavaggio di via Pisa

Nella Variante 39, si legge che una porzione di standard pari a m 2 7.536 del mercato ortofrutticolo ingrosso, ubicato in via Cuneo angolo via Pisa, verrebbe eliminata.

Nell'area non rientra l’autolavaggio "P&2B Car wash” di via Pisa che ha una vicenda resa nota dallo stesso titolare Luca Piovanotto che spiega di essere “occupante senza titolo” dal 2012. Ben 12 anni nei quali ha pagato l’affitto al Comune e tutte le utenze collegate, ma non ha ottenuto la proroga alla convenzione.

 “Non ho nessun titolo sull’autolavaggio ma pago Imu Ici ecc.. E in 12 anni hanno deciso di non decidere, creandomi grossi problemi e naturalmente non sono riuscito a venderlo. Inoltre c’è stata la discriminante perché i commercianti ortofrutta ai quali è stata rinnovata la convenzione hanno potuto fare delle cose, rinnovarsi. I diversi sindaci da Brignolo a Rasero, non hanno fatto nulla. Ho buttato via 160mila euro perché non ho potuto vendere, non avendo nessun titolo”.

La vicenda tornerà domani in discussione in Consiglio con la Variante urbanistica che modificherà la destinazione d’uso dell’ex mercato ortofrutticolo.

"Ho proposto più volte di comprare ma solo il mio pezzo"

L’area era stata riqualificata negli anni con l’arrivo del Mercatò; i diversi negozi da Terranova a Happy casa e il mercato ortofrutticolo era già stato ridimensionato. E oggi tutta l’area torna in discussione.

Ho proposto diverse volte di comprare ma non tutto, solo il mio pezzo - rimarca Piovanotto. Un imprenditore che cerca di fare qualcosa non può essere lasciato solo. Non mi possono dire che hanno cercato di vendere tutto. A me interessa solo il mio pezzo. Ora pare ci sia un imprenditore che vuole comprare tutto ma non si sa chi sia”.

Replica il vicesindaco Stefania Morra: Negli anni l’amministrazione ha colloquiato più volte con il gestore, ma non si è mai arrivati ad una reale cessione. Lui voleva acquisire l’area a prezzi decisamente inferiori da quanto proposto ed è stata esercitata attività senza titolo. L’area era già stata inserita nel piano di alienazioni 2015-2017 e la concessione (scaduta nel 2012) non era stata rinnovata; area che è stata inserita anche nel Piano delle Alienazioni 2018/2020 e che ricomprendeva la porzione di terreno a nord, adiacente all’autolavaggio, di superficie di poco inferiore allo stesso. Era stata fatta manifestazione di interesse ma nessuno si era presentato. La concessione non è mai stata rinnovata ed è stato ribadito che fino alla restituzione la ditta deve proseguire il pagamento dell’indennità di occupazione.

"Sto pagando tutto"

Insomma un passare la palla infinito? “Ho un faldone di richieste protocollate dal 2006 dove abbiamo chiesto al Comune di vendere o rinnovare la concessione. Sto pagando tutto e gli uffici, nel 2021 mi hanno anche dato la possibilità di poter scaricare le acque reflue in fogna”, sottolinea Piovanotto.

Inoltre il Comune ha permesso l’installazione di un looker di Amazon nell’autolavaggio e lo scorso anno la “Callianetto salumi" è subentrata alla “P.L.M". con la convenzione rinnovata fino al 15 gennaio 2030.

“Una disparità - conclude sconsolato il lavaggista -. Non ho più sentito nessuno. Ho dovuto prendere un avvocato”.

Betty Martinelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium