/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 10 giugno 2024, 07:00

Gelosia in amore: da cosa deriva e quando assume le connotazioni di una patologia

Una delle dinamiche più complesse che riguardano la gestione e l’equilibrio personale riguarda l’ampia sfera della psiche umana

Gelosia in amore: da cosa deriva e quando assume le connotazioni di una patologia

Una delle dinamiche più complesse che riguardano la gestione e l’equilibrio personale riguarda l’ampia sfera della psiche umana. In questi termini, è possibile evidenziare diverse emozioni e sentimenti in grado di influenzare, in modo sia positivo che negativo il proprio benessere e, addirittura, quello delle persone della propria vita, esercitando un apporto importante sulla definizione della propria identità in assenza di un lavoro personale profondo e, talvolta, in collaborazione con un esperto. Tra le emozioni più difficili da gestire, in questo frangente, troviamo sicuramente la gelosia, riscontrabile sia nella propria individualità che, soprattutto, nell’ambito delle relazioni.

La gelosia in amore può derivare da molteplici fattori, inclusi insicurezza personale, esperienze passate di tradimento e mancanza di fiducia nel partner. Quando questa gelosia diventa estrema, può assumere le connotazioni di una patologia, influenzando negativamente la relazione e la qualità della vita. In alcuni casi, la scarsa fiducia nei confronti del partner porta addirittura a prendere misure drastiche, come assumere un investigatore privato o spiare i dispositivi digitali del partner – e in tal senso il sito endoacustica.com espone il funzionamento di un telefono spia – in cerca di eventuali prove di infedeltà. Questi comportamenti, spesso alimentati dalla paranoia e dall'ossessione, possono danneggiare ulteriormente il rapporto e peggiorare il problema di fondo, richiedendo un intervento professionale per ripristinare un equilibrio sano e fiducioso nella relazione. 

È bene puntualizzare, dunque, che la gelosia possa acquisire molto spesso una vera e propria sfumatura patologica, capace di influenzare il proprio rapporto di coppia in maniera negativa e, in generale, rendere il quotidiano tossico e sconfortante. È proprio per questo motivo che è importante riuscire a riconoscere i propri limiti e I segnali utili a riconoscere l’eccesso, in modo tale da agire su di essi sviluppando un nuovo equilibrio. Nelle prossime righe, andremo a scoprire alcuni cenni e nozioni al riguardo.

Gelosia: tutto ciò che c’è da sapere riguardo questa emozione

Sotto molti punti di vista, ognuno di noi percepisce gelosia nei confronti del proprio partner, rappresentando – nei casi più bilanciati e sani – un vero e proprio segnale di unione della coppia. La funzione di questa emozione all’interno del background di un individuo è quella evolutiva, preservando la fedeltà delle due parti. La gelosia rappresenta una forma di rassicurazione sulla stabilità e sulla fedeltà del proprio partner. È proprio per questo motivo che, in assenza di forme lievi di questa emozione, molte coppie tendono ad allontanarsi.

È importante, in questa sede, visualizzare le diverse tipologie di gelosia, in grado di interessare sia gli uomini che le donne a prescindere dall’età. In primis, dunque, troviamo la gelosia retroattiva, focalizzata sugli amori del passato. In secondo luogo, possiamo menzionare la gelosia ossessiva, una forma patologica in cui si cominciano a percepire fortissimi sospetti nei confronti del proprio partner, anche in assenza di motivi apparenti. Infine, esiste la gelosia tra fratelli, preponderante soprattutto durante l’infanzia e nel periodo di adolescenza.

Come distinguere la gelosia patologica? Tutto ciò che c’è da sapere

Come già precedentemente accennato, la gelosia viene considerata molto spesso una componente naturale dell’amore, venendo anche accettata nel momento in cui, questa, si manifesta entro I limiti. In molti nuclei relazionali nelle fasi iniziali, questa emozione viene percepita come una forma di gratificazione in grado di far sentire il partner più desiderato. Durante la consolidazione del rapporto, però, la razionalizzazione di questo sentimento è necessaria per evitare comportamenti ossessivi, rasentando lo stato patologico. In presenza di alterazione dei sentimenti e degli atteggiamenti nei confronti dell’altro e, soprattutto, in assenza di prove dell’infedeltà, la gelosia assume tratti patologici.

Richy Garino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium