/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 19 giugno 2024, 12:42

Vinchio torna a ricordare Davide Lajolo con riflessioni ed omaggi

L'appuntamento, arricchito dalla presenza di numerosi ospiti, è in programma nel pomeriggio di sabato 22 giugno

Davide Lajolo

Davide Lajolo

In una serata di giugno, sotto il cielo di Vinchio, si rinnova il legame con la figura di Davide Lajolo, scrittore e uomo di cultura che ha lasciato un’impronta indelebile nel panorama letterario e sociale italiano. A quarant’anni dalla sua scomparsa, la Cantina di Vinchio Vaglio diventa teatro di un evento che intreccia arte, letteratura e memoria.

Il 22 giugno, dalle ore 17, amici, lettori e studiosi si riuniranno per condividere riflessioni sull’eredità di Lajolo, attraverso le parole di Beppe Rovera e le testimonianze di coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. Si parlerà del suo impegno civile, della sua narrativa che ha saputo raccontare la campagna con occhi poetici, e della sua lotta per la libertà e l’uguaglianza sociale.

La giornata sarà arricchita da momenti culturali e artistici: Aldo Delaude darà voce ai racconti di Lajolo, mentre il jazz di Felice Reggio e le performance di danza di Cristian Catto e Ivana Mannone accompagneranno le immagini di Fabienne Vigna. Un omaggio che si estende anche all’arte, con il “Premio Davide Lajolo Il ramarro” 2024 assegnato allo scultore Elio Garis e all’artista Sergio Unia, i cui lavori saranno esposti insieme a quelli di altri artisti lungo il Percorso dei nidi.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare il numero 41 della rivista culture, “Il filo rosso della poesia”, nell'ambito della quale Laurana Lajolo esplora il rapporto con il padre attraverso la poesia. I contributi letterari di Massimo Raffaeli, Mario Soldati, Carlo Bo e Francesco Alberoni arricchiranno la discussione, delineando il profilo di Lajolo come uomo e scrittore.

Non mancheranno momenti dedicati alla lettura e alla natura, con la presentazione di “Il mare verde La Riserva naturale della Val Sarmassa” e “Il patrimonio umano del territorio”, opere che riflettono l’amore di Lajolo per la sua terra.

L’incontro si concluderà in bellezza con una degustazione dei pregiati vini della Cantina di Vinchio Vaglio, offrendo ai visitatori un assaggio della ricchezza culturale e enogastronomica del territorio. 

Per informazioni, è possibile contattare l’organizzazione all’indirizzo email info@davidelajolo.it o tramite WhatsApp al numero 348/7336160.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium