/ Attualità

Attualità | 05 luglio 2024, 10:23

L'On. Giaccone: "Nel carcere di Quarto situazione ingestibile, servono immediati provvedimenti"

L'esponente leghista ha presentato un'interrogazione parlamentare a seguito delle lamentele dei sindacati di Polizia Penitenziaria

L'On. Giaccone: "Nel carcere di Quarto situazione ingestibile, servono immediati provvedimenti"

Il quadro a tinte fosche che emerge da una recente nota stampa dei sindacati della Polizia Penitenziaria in merito alla situazione all'interno della casa circondariale di Asti (CLICCA QUI per rileggere l'articolo) ha destato l'attenzione della politica. In particolare dell'Onorevole Andrea Giaccone, deputato della Lega e segretario provinciale del partito, che ha depositato un'interrogazione parlamentare per fare chiarezza sulla situazione. 

"Le cronache degli ultimi giorni delineano un quadro preoccupante all’interno del carcere di Quarto, con alcuni detenuti intenzionati a tenere sotto scacco l’intero l’istituto facendosi beffa delle regole - ha affermato Giaccone -. Una situazione ingestibile che mette a rischio l’ordine e la sicurezza interna dell’istituto, a partire dal personale che ogni giorno è chiamato a garantire il rispetto della legalità all’interno del carcere. Per questo motivo chiederò al ministro della Giustizia quali provvedimenti intenda prendere alla luce degli eventi che purtroppo non accennano a diminuire". 

"Credo sia  doveroso riportare alla normalità la situazione all’interno del carcere di Quarto - ha concludo il deputato leghista -, sostenendo il personale spesso in difficoltà e riportando quelle figure fondamentali per il ripristino di condizioni dignitose nel carcere, affinché sia in grado di assolvere al suo ruolo rieducativo”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium