/ Attualità

Attualità | 06 febbraio 2019, 15:31

Luoghi del cuore FAI: sedicesimo posto nazionale per l'ex chiesa del Gesù

Considerevole affermazione per il Parco Paleontologico Astigiano, che ha partecipato per la prima volta al censimento nazionale a cura del Fondo Ambiente Italiano

Luoghi del cuore FAI: sedicesimo posto nazionale per l'ex chiesa del Gesù

L'ex Chiesa del Gesù, sita nel complesso del Michelerio, si è classificata al sedicesimo posto, su scala nazionale, nel concorso-censimento “I luoghi del cuore” organizzato, come accade ormai da diversi anni, dal FAI – Fondo Ambiente Italiano.

Le votazioni on line si erano chiuse lo scorso 30 novembre e lo spazio interno a Palazzo del Michelerio si era posizionato in 21esima posizione nazionale con 8.155 voti già registrati. Una posizione di per sé ragguardevole che – in seguito ai conteggi di tutte le schede e la validazione di tutti i voti, on line e cartacei (ben 18.284 firme, nel caso dell’ex chiesa astigiana) – è ulteriormente migliorata, sfiorando la quindicesima posizione in classifica, particolarmente rilevante per la visibilità che ne consegue.

Per il Parco Paleontologico Astigiano, che ha partecipato per la prima volta al censimento del FAI, è uno straordinario risultato, riconosciuto anche dagli organizzatori per la capacità di mobilitazione espressa nella raccolta firme: 9.596 quelle ottenute attraverso una capillare azione sul territorio che ha visto mobilitato il personale dell'Ente Parco, ma anche tanti volontari. Altri 8.120 voti sono arrivati dalle scuole, mentre le adesioni on line sono state 568.

Ricordiamo altresì che la candidatura dell’ex chiesa del Gesù è stata appoggiata anche dagli amministratori del Comune capoluogo (a partire dal sindaco Rasero) e della Regione (la vicepresidente del Consiglio regionale Motta ha ottenuto il sostegno di tutta la Giunta Chiamparino), dai primi cittadini dei territori con presenze di reperti fossili importanti e da esponenti significativi della comunità astigiana, quali il cantautore Paolo Conte, l'ex vescovo Francesco Ravinale, il questore Alessandra Faranda Cordella. Non ha voluto far mancare la propria firma anche l'ex presidente della Camera Luciano Violante.

Molto distanziati in classifica gli altri candidati astigiani, a partire dalla chiesa romanica dei Santi Sebastiano e Fabiano di Scandeluzza (105esima posizione) e la Chiesa dei Santi Nazario e Celso di Montechiaro d’Asti (181esimo posto in classifica nazionale). La vittoria assoluta è invece andata al Monte Pisano, piccolo sistema montuoso che separa Pisa e Lucca.

Per leggere l'intera classifica definitiva clicca qui.

Gabriele Massaro

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium