/ Cronaca

Cronaca | 07 maggio 2019, 08:29

Prostituzione:una donna arrestata per ricatto ed estorsione

La donna inventandosi una gravidanza ha cercato di estorcere 5mila euro. 5 le denunce

Prostituzione:una donna arrestata per ricatto ed estorsione

 

I Carabinieri del Comando Provinciale di Asti hanno arrestato una prostituta di origine albanese di 26 anni residente a Felizzano ma domiciliata in Asti che, inventandosi una presunta gravidanza, ha cercato di estorcere cinquemila euro ad un suo cliente. 

Lei, che "esercitava"  lungo la zona di Corso Torino di Asti, vantava una discreta clientela e proprio uno di questi clienti si è ritrovato ad essere vittima di una estorsione. 

I controlli portati avanti dai Carabinieri in queste ultime settimane hanno permesso di arrivare a questo risultato e, nel corso dei servizi su strada si è anche provveduto a controllare ed identificare clienti e prostitute nei comuni di Asti, Costigliole d’Asti, Isola d’Asti, Montegrosso d’Asti e Vigliano d’Asti, segnalando alla Procura della Repubblica per il reato di immigrazione clandestina cinque ragazze, tutte di origine albanese, poiché non in regola con i documenti necessari per permanere sul territorio nazionale.

LA VICENDA

La giovane ricattatrice aveva detto all'uomo di aspettare un bambino proprio da lui poichè durante una delle prestazioni sessuali si era rotto il profilattico e doveva sostenere delle visite per accertare il suo stato di gravidanza.

Per mettere a tacere tutto ha chiesto all'uomo 5mila euro, ma il giovane astigiano temendo le minacce della prostituta si è rivolto ai Carabinieri di Asti che hanno posto fine al meschino ricatto arrestando la ragazza.


Betty Martinelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium