/ Cronaca

Cronaca | 13 luglio 2019, 11:42

I rifiuti in strada, ad Asti, non risparmiano nessuna zona

Segnalazioni dei lettori, dopo la zona nord, viale Partigiani, via De Amicis, ora ci portano a San Rocco

I rifiuti in strada, ad Asti, non risparmiano nessuna zona

A pochi passi dal Tribunale di Asti, in una zona dove ferve una bella attività culturale grazie ad un progetto come il FuoriLuogo, ci viene segnalata in queste ore, una storia di ordinaria inciviltà che vede i soliti ignoti, seminare immondizia e arredamento vicino ai cassonetti.

Come se abbandonare i rifuti accanto ai cassonetti, potesse tranquillizzare le coscienze. Un divano, un seggiolino per bambini, un trolley, immondizia varia. Lasciati lì "che tanto qualcuno li raccoglierà".

Un qualcuno, l'Asp, che certamente li raccoglierà, ma a pagarne il prezzo, come sempre la cittadinanza. Giova ricordare che si possono conferire gratuitamente i rifiuti di tutti i tipi all'Ecocentro di via Ceca, che è aperto tutti i giorni. L'Asp, su prenotazione, ritira anche gli ingombranti. Insomma le possibilità di aiutare la città ad essere più pulita non mancano e sarebbe ora di iniziare a dare un bel segnale di civiltà senza ricorrere a costose telecamere o impegnare i vigili in un lavoro di controllo.

Dimostrare insomma che si può essere civili senza per forza arrivare a multe o punizioni.

Continuate a segnalarci episodi che, in qualche modo, danneggiano la comunità: direttore@lavocediasti.it

Betty Martinelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium