/ Eventi

Eventi | 07 settembre 2019, 18:20

Inaugurato il 46esimo Festival delle Sagre: Asti è in festa (FOTOGALLERY E VIDEO)

Maurizio Rasero: "Grazie alle Pro Loco serviremo migliaia di persone. Tutto sarà originale e unico"

Inaugurato il 46esimo Festival delle Sagre: Asti è in festa (FOTOGALLERY E VIDEO)

È stato ufficialmente inaugurato il 46esimo Festival delle Sagre di Asti, cuore pulsante dell'atteso Settembre Astigiano, che ogni anno richiama visitatori da tutta Italia e non solo. 

A inaugurare il Festival anche la Fanfara dei Bersaglieri "Roberto Lavezzeri" di Asti. Parole di entusiasmo da parte del sindaco di Asti, Maurizio Rasero: "Grazie al mondo del volontariato e delle Pro Loco. Grazie a loro serviremo migliaia di persone. Il momento più bello dell'anno sarà la sfilata di domani. Tutto sarà originale e unico". 

La piazza ospiterà 41 casette di legno, una per ciascuna Pro Loco, in cui verranno serviti i gustosissimi piatti della cucina tradizionale piemontese abbinati, per il primo anno, a vini Doc e Docg del territorio astigiano. CLICCA QUI per leggere il menu completo del Festival. 

A questo proposito Erminio Renato Goria, presidente Camera di Commercio di Asti: "Borello ha ideato questa festa per tutti in relazione al vino e ai piatti della cucina monferrina. Saranno 30 i giudici che decreteranno i piatti migliori".

Al momento già lunghissime code davanti alle casette: ad attendere il proprio turno anche molti stranieri.

Il volontariato

Presente anche lo stand dell'AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, con Vincenzo Soverino e i volontari Auser, che, come sottolineato da Paolo Lanfranco, presidente della Provincia di Asti "sono tantissimi in questi due giorni che rappresentano la vera astigianità".

Una manifestazione rappresentativa per la città, come dichiarato da Mario Sacco: "Abbiamo manifestazioni importanti, come il Festival delle Sagre di Asti. La prossima settimana si aprirà la grandissima mostra su Monet e gli Impressionisti. La differenza la fanno le persone".

La sicurezza

Centrale la copertura che garantisca sicurezza in questa due giorni di festa: "Lavoriamo alla sicurezza da tempo. Il primo obiettivo per questi due giorni è l'incolumità delle persone", spiega il Questore Alessandra Faranda Cordella. Oggi e domani, infatti, saranno presenti tutte le Forze dell'ordine, al fine di garantire sicurezza e ordine. 

Unpli

Presente all'inaugurazione anche il presidente nazionale dell'Unpli, Antonino La Spina (Unione Nazionale Pro Loco d'Italia): "È un grande orgoglio per me essere ad Asti per uno degli appuntamenti più importanti della città. Le 41 Pro Loco qui presenti rappresentano eccellenze a livello nazionale". Insieme a La Spina anche il presidente provinciale Unpli, Luisella Braghero.

La sfilata

Domani mattina a partire dalle 9.15 da via Cavour si terrà la consueta sfilata storica nelle vie cittadine, animata da tremila figuranti in costumi d’epoca, a piedi, sui carri trainati dai buoi e dai trattori “a testa calda”. Ogni paese, con la sua Pro Loco, metterà in scena il lavoro nei campi, i mestieri, le feste contadine e i riti religiosi, dalla vendemmia al battesimo, dalla battitura del grano alla festa di leva. La sfilata terminerà verso le 12.30 in piazza Campo del Palio, dove (a partire dalle 11.30 e fino alle 22) le casette di legno disegneranno i confini del più grande ristorante d’Italia a cielo aperto che ospiterà buongustai provenienti dall’Italia e dall’estero. Per conoscere tutti i temi della sfilata di domani e il percorso CLICCA QUI

Elisabetta Testa, Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium