/ Cronaca

Cronaca | 08 dicembre 2019, 07:00

Questa sera il rosario per la morte di Don Francesco Quagliotto, anima di Migrantes

Alle 20.30 al Don Bosco. Domani alle 15 i funerali

Questa sera il rosario per la morte di Don Francesco Quagliotto, anima di Migrantes

Questa sera, domenica, al Don Bosco di Asti alle 20.30 il rosario per la morte di Don Francesco Quagliotto, scomparso venerdì all'età di 87 anni. Domani, invece, alle 15 i funerali.

Sacerdote salesiano, dal 1998 fino a pochi anni fa è stato responsabile, ma soprattutto anima di Migrantes stato costola della Diocesi d Asti, incaricata per la Pastorale dei Migranti.

Chi era Don Francesco Quagliotto

Nato a Torino nel 1932 è diventato salesiano nel 1952 mentre è stato ordinato sacerdote nel 1960. Gran parte della sua vita giovanile l’ha vissuta in Missione (nel ’55 ha ricevuto il crocifisso missionario) muovendosi fra il Perù, la Bolivia e il Cile.

Alla fine degli anni ’60 è tornato in Italia, nell’oratorio di Saluzzo, poi ha prestato il suo opetato in diversi oratori e case salesiane di Torino; nel 1996 è arrivato ad Asti come cappellano delle suore di Nizza mentre nel ’97 è stato viceparroco al Don Bosco.

Dal 1998 è diventato responsabile di Migrantes, impegno che ha portato avanti con passione e vera dedizione.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium