/ Attualità

Attualità | 13 gennaio 2020, 15:45

La corsa per Diouma aiuta la maternità di Barny. Raccolti 900 euro

Sabato l'evento per ricordare il giovane senegalese morto lo scorso anno

Alcuni momenti della giornata per Diouma

Alcuni momenti della giornata per Diouma

Diouma Koundio sarebbe stato contento. A lui piaceva essere sempre disponibile e aiutare. Sabato per ricordarlo erano in 180 per correre in sua memoria e ad aiutare una piccola parte della sua terra.

Diouma aveva lasciato il Senegal per raggiungere l'Europa e dopo tre anni nelle prigioni libiche era arrivato a Cellarengo dove si era fatto benvolere da tutti. 

Ottenuto il permesso di soggiorno per 5 anni, si è appassionato al lavoro agricolo facendo tirocinio in un'azienda. Purtroppo un terribile tumore allo stomaco, ha ucciso tutte le sue speranze ed è morto nel luglio 2018.

Per il secondo anno, l’iniziativa è stata organizzata dalla Pro Loco di Cellarengo, in collaborazione con gli Ambasciatori dello Sport per la Città di Asti, le società sportive Gate CRAL INPS, Vittorio Alfieri, DLF Asti, Brancaleone, GS Centro Down Asti, la Caritas Diocesana, la Pastorale Migranti, le Associazioni Senegalese e Gambiana di Asti e CPIAS Onlus.

180 persone si sono snodate nel classico percorso per i podisti con partenza ed arrivo in Piazzale Traghetto, al parco Lungo Tanaro.

Sono stati raccolti 900 preziosissimi euro che andranno ad aiutare la maternità di Bargny che si trova a 23 chilometri da Dakar. "Ringraziamo tutti spiega Idrissa Gueye, presidente di Asiap (Associazione Senegalo Italiana Asti e provincia - e speriamo anche in un po' di medicine raccolte dalla Banca del Dono di Asti, grazie all'assessore Mariangela Cotto".

L'assessore era presente con il presidente del consiglio comunale Giovanni Boccia, Cesare Quaglia (coordina progetti di cooperazione decentrata in Senegal), il consigliere Mario Malandrone, rappresentanti della Pro loco di Cellarengo e Mariuccia Coppo (Cral Inps).

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium