/ Attualità

Attualità | 21 gennaio 2020, 18:44

Asti celebra il Giorno della Memoria con un'importante cerimonia

Lunedì 27 presso il Palazzo della Provincia letture di testi, tra musiche e immagini, insieme al giornalista Massimo Cotto

Asti celebra il Giorno della Memoria con un'importante cerimonia

La Prefettura di Asti, insieme al Comune e alla Provincia di Asti, all’Ufficio scolastico territoriale e all’Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea, ha organizzato la cerimonia celebrativa del “Giorno della Memoria”, che quest’anno si svolgerà alle 11 del prossimo lunedì 27 gennaio, presso la Sala Consiliare del Palazzo della Provincia.

Il Giorno della Memoria

Il “Giorno della memoria” è stato istituito dalla Legge 20 luglio 2000, per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

All'evento, condotto dal giornalista e scrittore Massimo Cotto, saranno presenti le Istituzioni cittadine e, come di consueto, una nutrita rappresentanza di alunni delle scuole di Asti e provincia. L’iniziativa prevede l’alternarsi di letture, musiche ed immagini, che offriranno momenti di riflessione sulle vicende dei deportati italiani nei campi nazisti, con l’obiettivo di conservare la memoria di un tragico periodo della storia del nostro Paese e dell’Europa. Nell'occasione, il Prefetto di Asti consegnerà ai familiari di Paolo Romagnoli, non più in vita, la medaglia d'onore concessa dal Capo dello Stato a cittadini italiani costretti al lavoro coatto nei campi nazisti dopo l’8 settembre 1943.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium