/ Attualità

Attualità | 06 luglio 2019, 08:15

Il vicesindaco Coppo attiva il razionamento dell'acqua al campo nomadi di via Guerra: da 36mila metri cubi a poco più di 2mila

Coppo: "Un altro passo di avvicinamento all'obiettivo, ossia trovare una soluzione per la chiusura di questi campi"

Il vicesindaco Coppo attiva il razionamento dell'acqua al campo nomadi di via Guerra: da 36mila metri cubi a poco più di 2mila

Il vicesindaco di Asti, Marcello Coppo, dopo aver 'battuto cassa' ai nomadi di via Guerra chiedendo loro di assolvere il debito che avevano con il Comune per bollette non pagate, ha attivato il razionamento dell'acqua del campo.

Coppo spiega i dettagli della scelta in un video condiviso sul suo profilo Facebook: "La procedura richiede pochi minuti; è stata montata una elettrovalvola, che permette un'erogazione dell'acqua a fasce orarie. In più, nel caso questa valvola venisse manomessa, interromperebbe totalmente il flusso dell'acqua. Un altro passo di avvicinamento all'obiettivo, ossia trovare una soluzione per la chiusura di questi campi".

Il vicesindaco spiega, inoltre, che con "questa procedura si passerà da circa 36mila metri cubi di acqua all'anno a poco più di 2mila metri cubi, con un risparmio di circa 100mila euro all'anno".

Ecco il video in cui il vicesindaco spiega l'operazione.


Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium