/ Provincia

Provincia | 26 settembre 2019, 12:37

Il Passum Barbera d’Asti 2016 è tra i 100 migliori vini italiani per la giuria del “ Gilbert&Gaillard International Challenge”

Prodotta dalla costigliolese “Cascina Castlèt”, è l’unica Barbera d’Asti premiata dalla giuria francese

Mariuccia Borio con il Passum edizione 40 vendemmie

Mariuccia Borio con il Passum edizione 40 vendemmie

Passum Barbera d’Asti Superiore 2016, uno dei fiori all’occhiello della produzione di “Cascina Castlèt”, è tra i 100 migliori vini d’Italia selezionati dalla giuria del Gilbert&Gaillard International Challenge. Unica Barbera d’Asti premiata dalla guida francese.

Questa sarà la 44ª vendemmia di questa Barbera d’Asti che viene prodotta dall’azienda vitivinicola “Cascina Castlèt” a Costigliole d’Asti, selezionando accuratamente le uve e utilizzando la tecnica dell’appassimento. Sull’etichetta ha una P rossa stilizzata, creata da Giacomo Bersanetti, Sga Wine Design, che ha firmato tutte la grafica e le etichette dell’azienda.

“Scegliamo le esposizioni più belle – dice Mariuccia Borio, in cantina affiancata dagli enologi Giorgio Gozzelino e Roberto Austae produciamo il Passum solo nelle annate migliori. Ne imbottigliamo quasi 20 mila bottiglie. Lo amano soprattutto in Svizzera e nel Nord Europa”.

Ma il Passum non è l’unico vino premiato tra quelli prodotti dall’azienda: lo hanno infatti affiancato, con punteggi da medaglia d’oro, Uvalino Uceline 2012, Litina Barbera d'Asti Superiore 2016, Vespa Barbera d'Asti 2018 e Moscato d'Asti 2018.

Il Passum 2016 ha ottenuto anche le Quattro Viti, massimo riconoscimento della Guida ai Vini d’Italia Vitae 2020, edita dall’Ais (Associazione Italiana Sommelier), e le Quattro Stelle della guida Vini Buoni d’Italia.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium