/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 01 ottobre 2019, 09:06

Il libro di Gianfranco Miroglio "La culla e i giorni" presentato a Castelnuovo Belbo

Ad accompagnare lo scrittore il professor Stefano di Norcia e la pianista Marina Delle Piane, moglie di Miroglio

Il libro di Gianfranco Miroglio "La culla e i giorni" presentato a Castelnuovo Belbo

Nella biblioteca Fenga a Castelnuovo Belbo, sabato 28 settembre Gianfranco Miroglio ha presentato il suo libro “La culla e i giorni” (Punto a capo editrice).

Presidente Parco Paleontologico Astigiano e una lunga carriera nella scuola, ha presentato il suo quarto romanzo in cui racconta, a puntate,  la sua vita, tra leggenda e realtà.

Può capitare di nascere in modo per lo meno improbabile, con la conseguenza immediata di dover affrontare, fin da piccolo piccolo, momenti e passaggi difficili o strambi. Come imbattersi nella voce di un fratello- gemello bellissimo ma mai comparso davvero alla luce del sole. Di doverne subire il richiamo e il fascino, la voce e il rimpianto. Un po’di rimorso. O farsi accompagnare da lui a raccogliere storie attraverso giorni e stagioni, attraverso colli e pianure, cercando gli orizzonti e la luna, desiderando i colori del mare. Aspettando la neve.

Così l’autore ha sintetizzato lo spirito del suo lavoro che si muove e raccoglie le emozioni di un dialogo virtuale col fratello gemello mai nato. Nel libro si inseguono momenti e piccole cronache - registro tra narrativa e poesia - che punteggiano un lungo arco di tempo: le microstorie proposte si intrecciano, ogni tanto, alla Storia con la S maiuscola; che resta uno sfondo o una musica.

Il libro si suddivide in tre parti con una sorta di confronto - controcanto surreale con il gemello Guido:  la cui presenza/assenza condiziona per sempre la vita del protagonista. 

Ad accompagnare lo scrittore  il Prof. Stefano Di Norcia che, da lettore partecipe e moderatore-presentatore, ha fatto, apprezzare al pubblico il modo di raccontare i luoghi del cuore del protagonista. 

Ognuno di noi può ritrovarne alcuni, anche molto speciali, pensando alla propria vita passata. In questo senso si è anche detto che "La culla e i giorni" può essere considerata una "autobiografia condivisa e diffusa".

Si sono lette alcune pagine del libro, e la moglie di Miroglio, Marina Delle Piane, nel libro "bimba", ha incantato la sala con alcuni brani suonati al pianoforte.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium